Europe + Tax The Heat – Atlantico , Roma – 19 novembre 2016

 

Era il 1986 quando sul mercato usciva il terzo lavoro di questa band svedese, quel The Final Countdown che in breve tempo scalo’ le classifiche di mezzo mondo, vendendo milioni di copie e facendo divenire gli Europe uno dei fenomeni musicali dell’epoca. Arrivando all’Atlantico di Roma notiamo la varieta’ di pubblico presente: rokkettari con chiodo d’ordinanza, famigliole con prole al seguito, ultra cinquantenni e ragazzi che nel 1986 non erano ancora nati. Ad aprire la serata ci sono i Tax The Heat, gruppo inglese di Bristol, che hanno esordito la scorsa primavera con il loro primo album Fed To The Lions edito per la Nuclear Blast. I ragazzi inglesi ci propongono una scaletta  incentrata sull’ultimo disco, una miscela di rock blues con una spruzzatina di beat anni 60, davvero bravi. Il pubblico apprezza e applaude soddisfatto, promossi a pieni voti.

http-_www-rockol-it_img_foto_upload_europe-live-at-sweden-rock-press-pictures-main-pic-credit-micke-johansson

Veloce cambio palco ed ecco svettare da dietro i due grandi ledwall i quali cominciano a proiettare le immagini storiche della band informando il pubblico che questa sera verra’ celebrato per il  trentennale  tutto The Final Countdown, ma prima la band proporra’ per intero l’ultimo lavoro War Of Kings che la maggior parte dei presenti non sa neppure dell’esistenza…gravissimo, visto che siamo di fronte ad un lavoro stupendo. Hole In My Pocket  apre le danze e subito notiamo la band in ottima forma. Joey Tempest che sembra un ragazzino, accalamato dal gentil sesso, ci delizia con una prova magistrale. The Second Day e Praise You con quel loro sapore blueseggiante ci deliziano con un atmosfera magica, prima dell’esecuzione dell’intrigante Nothin’ To Ya e di California 405 pezzo morbido e molto anni 70. Mi guardo intorno e noto che la maggior parte della gente non conosce nessuno di questi pezzi, peccato davvero. Angels (WithBroken Hearts) e’ davvero splendida, sognante e suggestiva con il fantastico gioco di luci. Il ritmo torna ad aumentare con Days Of Rock ‘N’ Roll, pezzo vitale ed energetico che precede l’oscura e sabbathiana Children Of The Mind. Fantastica l’esotica Rainbow Bridge con quel suo incedere arabeggiante che sfocia in un ritornello davvero accattivante. E’ il turno di John Norum con la strumentale Vasastan, mettere in mostra la sua tecnica sopraffina, confermando di essere sempre un grandissimo chitarrista. La prima parte del concerto si chiude con Light It Up brano frizzante e piacevole e War Of Kings.  La band sparisce dietro le quinte, le luci si abbassano e sugli schermi scorrono via via i titoli degli album che hanno realizzato nel corso degli anni, fino ad arrivare a The Final Countdown. L’intro di tastiera introduce la titel track e il pubblico impazzisce, applaudendo e cantando a squarciagola, l’adrenalina continua a salire con Rock The Night altro pezzo storico. Gli animi si calmano durante l’esecuzione di Carrie, pezzo davvero suggestivo e sognante. Altro pezzo da novanta Danger On The Track smuove i presenti, Ninja riporta tutti alla calma, infatti e’ un pezzo che non tutti i presenti conoscono. Cherokee scatena nuovamente l’audience  per poi ritornare alla calma con la splendida Time Has Come, l’intro di questo pezzo e’ semplicemente magnifico. Altri due pezzi da novanta Heart Of The Stone e On The Loose, hard rock di gran classe dove la chitarra di Norum la fa da padrone. Chiude la serata Love Chaser, uno dei brani meno conosciuti del disco, ma non per questo meno bello. Grandissimi Europe, concerto strepitoso, Jonh Norum e Joey Tempest in forma smagliante, veri trascinatori del gruppo, peccato che la meta’ dei presenti non conosceva nulla del nuovo disco  e che era li solo per ascoltare The Final Countdown, Carrie e Rock The Night, ignorando quasi del tutto gli altri brani.

SetList :

Hole In My Pocket, The Second Day, Praise You, Nothuin’ To Ya, California 405, Angels ( With Broken Hearts ), Days Of Rock ‘N’ Roll, Children Of The Mind, Rainbow Bridge, Vasastan, Light It Up, War Of Kings, The Final Countdown, Rock The Night, Carrie, Danger On The Track, Ninja, Cherokee, Time Has Come, Heart Of Stone, On The Loose, Love Chaser.

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*