Accept – Restless And Live

Nuclear Blast Records – Gennaio 2017

Accept, un nome storico del panorama heavy metal mondiale. Una band che assieme agli Iron Maiden, i Judas Priest e i Saxon ha scritto le pagine fondamentali del nostro amato genere.
Dati per morti dopo l’ultimo abbandono di Udo, storico frontman e membro fondatore, i nostri tedesconi si sono ripresi alla grande con l’entrata in formazione del gagliardo Mark Tornillo, cantante dall’ugola tagliente e potente, decisamente meglio a mio avviso del pur rispettabile Udo.
Dal 2009 ad oggi gli Accept hanno rilasciato tre ottimi album, nello specifico ‘Blood Of The Nations’ del 2010, ‘Stalingrad (Brothers In Death)’ del 2012 e l’ultimo ‘Blind Rage’ del 2014.
Siamo al cospetto di un gruppo in forma strepitosa e ancora in grado di emozionare e pestare giù duro.

Restless And Live’ arriva al momento giusto, un monumentale live composto dal dvd registrato al Bang Your Head Festival del 2015 e dal doppio cd registrato tra Russia e Germania sempre nel 2015.
27 brani che ripercorrono una carriera strepitosa e a tratti burrascosa, ma sempre nel segno del grande heavy metal.
Giustamente viene dato spazio anche ai brani più recenti come ad esempio l’opener ‘Stampede’, ‘Stalingrad’, ‘Hellfire’, ‘Dying Breed’, ‘Final Journey’ e ‘Teutonic Terror’ tra le altre.
Questi non sono affatto dei riempitivi messi li tra un classico e l’altro, ma una testimonianza di come si possano scrivere ottime canzoni e avere idee anche dopo quasi quarant’anni di carriera.

Ovviamente non mancano pezzi che hanno fatto la storia del metal come ‘London Leatherboys’, ‘Living For Tonight’, ‘Midnight Mover’, ‘Starlight’, la grandiosa ‘Restless And Wild’ e il grand finale con ‘Fast As A Shark’, ‘Metal Heart’ e ‘Balls To The Wall’, canzoni che ti riconciliano con la vita e con tutto.

Mike Tornillo si rivella essere un grande frontman, capace di sorreggere grandi pressioni dovute alla pesante eredità. Prova superata alla grande ma non è una sorpresa per chi ha continuato a seguire gli Accept in tutti questi anni.
La coppia Wolf Hoffmann e Uwe Lulis alle chitarre fa la differenza, granitici e macina-riff. Ottima anche la sezione ritmica con Peter Baltes al basso e Christopher Williams alla batteria, precisi e affidabile motore del gruppo.

Davvero un bel live questo ‘Restless And Live’, non la solita operazione acchiappa soldi, ma un prodotto vero, suonato col cuore. In fondo in ognuno di noi batte un METAL HEART.

www.acceptworldwide.com

Tracklist:

CD 1:

1.Stampede
2.Stalingrad
3.Hellfire
4.London Leatherboys
5.Living For Tonight
6.200 Years
7.Demon’s Night
8.Dying Breed
9.Final Journey
10.Fron The Ashes We Rise
11.Losers And Winners
12.No Shelter
13.Shadow Soldiers
14.Midnight Mover

CD 2:

1.Starlight
2.Restless And Wild
3.Son Of A Bitch
4.Pandemic
5.Dark Side Of My Heart
6.The Curse
7.Flash Rocking Man
8.Bulletproof
9.Fall Of The Empire
10.Fast As A Shark
11.Metal Heart
12.Teutonic Terror
13.Balls To The Wall

Band:

Wolf Hoffmann – chitarra
Mark Tornillo – voce
Uwe Lulis – chitarra
Peter Baltes – basso
Christopher Williams – batteria

198_photo

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*