Animal Drive – Bite!

 

Frontiers Music – Febbraio 2018

Molto interessante questo debutto discografico di Animal Drive dal titolo ‘Bite!‘. La band proviene dalla Croazia, Zagabria per l’esattezza, nuovo e fresco gruppo che si affaccia nel panorama hard rock internazionale. Bella presenza, suonorità decise e songwriting di tutto rispetto.

DA quel che leggo la band è stata introdotta alla nostra Frontiers Music da Jeff Scott Soto e la presentazione da parte del cantante svedese è stata presa sul serio dall’etichetta italiana che ha subito intravisto le enormi potenzialità del quartetto. In effetti sin dalle prime note del brano di apertura ‘Goddamn Marathon‘ si nota la fame musicale di Animal Drive, grazie a sonorità decise, come dicevo in apertura, una ottima tecnica, nonostante la giovane età dei componenti (almeno giovani dalle immagini in circolazione) e soprattutto tanto cuore. La band è nata nel 2012 sotto la spinta del vocalist Dino Jelusic, singer di talento e di impressionante capacità canora grazie alla quale è stato scelto per partecipare a quel grande insieme chiamato Trans-Siberian Orchestra, quindi sappiamo di cosa stiamo parlando. Davvero un ottimo cantante…

Hard rock potente e concreto, di forte impatto e di classicità disarmante. Un buon album, godibile e davvero bello. La parte ritmica di Adrian Boric e Roko Rokindja Nikolic è aggressiva e massiccia, in determinati casi furiosa e viscerale, i riff proposti da Ivan Keller alla chitarra sono molto articolati come le sue parti ‘indipendenti’ di chitarre, dalle scale ai solo e dalle parti portanti. Di certo ‘Tower Of Lies (I Walk Alone)‘ è uno dei migliori brani di ‘Bite!‘, con quel tocco di ritornello che subito colpisce, così come il seguente ‘Had Enough‘, davvero accattivante con un tiro pazzesco e il classico hard rock refrain, orecchiabile e melodico. La strada e la scuola hard rock dei grandi interpreti ed autori ha fatto breccia in Jelusic e soci e devo dire che anche se i richiami al glorioso passato di questo genere sono molto evidenti la proposizione personale si sente e si percepisce poter esplodere e diventare un momento unico e caratterizzante degli Animal Drive.

Come da copione, nella migliore tradizione hard rock, ci sono dei momenti lenti che abbassano ammorbidiscono i toni e che rendono molto aperto a varie soluzioni compositive la’album, e sto parlando di ‘Hands Of Time‘, ‘Carry On‘ e ‘Father‘. Anche in questo caso il risultato è davvero positivo ed accattivante. Però, deformazione personale, preferisco i brani più movimentati e intensi e articolati come ‘Deliver Me‘, molto particolare e diversificata nel suo svolgimento. Oppure la divertente e sprezzante ‘Devil Took My Beer Again‘…

Un buon debutto questo degli Animal Drive, ne sentiremo parlare ancora…

animal-drive.com

Tracklist:
1. Goddamn Marathon
2. Tower Of Lies (I Walk Alone)
3. Had Enough
4. Hands Of Time
5. Lights Of The Damned
6. Time Machine
7. Father
8. Fade Away
9. Carry On
10. Devil Took My Beer Again
11. Deliver Me

Band:
Dino Jelusic – voce
Ivan Keller – chitarra
Roko Rokindja Nikolic – basso
Adrian Boric – batteria

Articoli Correlati

About Francesco Amato 535 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*