Bonfire – Temple Of Lies

 

AFM Records – Aprile 2018

Bonfire hanno fatto ancora centro.
Dopo la parentesi con David Reece e Michael Bormann, il cambio di cantante con l’ingresso del giovane Alexx Stahl e la pubblicazione di ‘Byte The Bullet‘ e ora del nuovo disco, ‘Temple Of Lies’.
Che sorpresa graditissima, erano anni che non ascoltavo la band così in forma e ispirata, in diversi episodi mi è sembrato di tornare all’epoca d’oro di dischi come ‘Fireworks’ e ‘Point Blank’.
Il marchio di fabbrica della band tedesca è riconoscibilissimo e grazie a un songwriting di alto livello è tornato quel tipo di hard rock che piace tanto a noi vecchietti. Grazie alla versatilità della voce di Stahl (altra sorpresa), la band riesce a spaziare tra episodi grintosi e rocciosi ad altri più melodici, sempre nella tradizione Bonfire.

Breve intro (‘In The Beginning’) e poi si parte con la title track, brano che parte tiratissimo per poi aprirsi nel ritornello, nel classico stile della band.
Segue ‘On The Wings Of An Angel’ più cadenzata e con un uso massiccio delle tastiere che ripropongono quel tipo di sound di fine anni ottanta (mi è ritornata alla mente la canzone ‘Sword And Stone’ presente nella colonna sonora del film ‘Shocker’ del 1989).
Ancora grandissimo hard rock made in Germany con ‘Feed The Fire (Like The Bonfire)’ brano in possesso di un ritornello molto coinvolgente da cantare tutti assieme.
Stand Or Fall’ continua il momento magico, grande riff di chitarra, la voce di Stahl che sale inarrestabile e un ritmo che non può non coinvolgere, questi sono i Bonfire che amiamo.

Ecco che arriva un bel lento, ‘Comin’ Home’ continua la tradizione delle ballate hard rock, sempre piacevoli e necessarie.
I’ll Never Be Loved By You’, ‘Fly Away’ e ‘Love The Way You Hate Me’ mantengono alto il livello qualitativo dell’album destreggiandosi sempre tra irruenza e melodia. Arriviamo all’ultima traccia, ‘Crazy Over You’ e ancora una volta torniamo indietro nel tempo, a quando Desmond Child e Diane Warren scrivevano hit una dopo l’altra per artisti del calibro di Cher, Bon Jovi, Kiss e Bonfire.

Temple Of Lies’ è sicuramente uno dei dischi migliori che i Bonfire hanno partorito nell’ultimo ventennio, un disco che riporta in alto il nome Bonfire, una band che ha scritto pagine stupende di hard rock e che merita tutte queste attenzioni.

Le pagine scritte con Claus Lessmann rimangono inarrivabili, ma mi sento di dire che con questa nuova formazione, la band può tranquillamente andare avanti ancora per molti anni. Ora ritorno ad ascoltarmi ‘Temple Of Lies’ ne sento il bisogno…

www.bonfire.de

Tracklist:

1.In The Beginning
2.Temple Of Lies
3.On The Wings Of An Angel
4.Feed The Fire (Like The Bonfire)
5.Stand Or Fall
6.Comin’ Home
7.I’ll Never Be Loved By You
8.Fly Away
9.Love The Way You Hate Me
10.Crazy Over You

Band:

Alexx Stahl – voce
Hans Ziller – chitarra
Frank Panè – chitarra
Ronnie Parkes – basso
Tim Breideband – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com