Cannibal Corpse – Red Before Black

 

Metal Blade Records – Novembre 2017

I Cannibal Corpse sono una garanzia, una sorta di AC/DC del metal estremo. Da anni propongono lo stesso devastante brutal death metal, ma lo fanno con una classe superiore.
Red Before Black’ è il quattordicesimo album in studio, un sano e incontaminato viaggio nel death metal.
Chi si accinge ad ascoltare un nuovo lavoro dei cannibali di Buffalo, di certo non si aspetta chissà quali novità o evoluzioni stilistiche.

Only One Will Die’ mette in chiaro sin dalle prime note che le coordinate stilistiche sono sempre quelle, zero novità ma potenza e brutalità allo stato puro.
Ovviamente non tutto l’album è sparato a velocità estreme, come da tradizione ci sono anche i momenti più monolitici come ‘Code Of The Slashers’ che alterna parti più sabbathiane ad altre più veloci oppure ‘Shedding My Human Skin’ dal drumming molto complesso e articolato ad opera del tentacolare Paul Mazurkiewicz.

In generale la qualità del materiale si assesta su buoni livelli, senza però particolari picchi. Questo potrebbe forse essere un limite in quanto in un album di dodici pezzi alla fine ci si può stancare.
Ciò non toglie che episodi come ‘Firestorm Vengeance’, ‘Heads Shoveled Off’, ‘Scavenger Consuming Death’ o ‘Hideous Ichor’ testimoniano il buon stato di forma di una band che francamente non ha più nulla da dimostrare e che ha già raggiunto il proprio apice compositivo anni fa.

Red Before Black’ non aggiunge nulla alla carriera dei Cannibal Corpse in quanto a novità, però continua un percorso iniziato nel lontano 1990 con lo storico debutto ‘Eaten Back To Life’, e che in quasi trent’anni ha portato la band ad essere un punto fermo e di assoluto riferimento per le giovani band death metal.

I Cannibal Corpse continuano il loro viaggio, senza compromessi e spinti da una passione che sono sicuro li accompagnerà nella tomba.

www.cannibalcorpse.net

Tracklist:

1.Only One Will Die
2.Red Before Black
3.Code Of The Slashers
4.Shedding My Human Skin
5.Remaimed
6.Firestorm Vengeance
7.Heads Shoveled Off
8.Corpus Delicti
9.Scavenger Consuming Death
10.In The Midst Of Ruin
11.Destroyed Without A Trace
12.Hideous Ichor

Band:
George Fisher – voce
Rob Barrett – chitarra
Pat O’Brien – chitarra
Alex Webster – basso
Paul Mazurkiewicz – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*