Cannibal Corpse – Torture

 

Metal Blade Records – Marzo 2012

Band simbolo del death metal Americano, i Cannibal Corpse tornano con un nuovo disco, “Torture”, che conferma la loro classe e determinazione nel portare avanti il verbo malsano del puro death metal. Se amate i cannibali, questo lavoro vi piacerà e non poco.

“Demented Aggression” ci accoglie a braccia aperte nellla loro musica, una furia in pieno volto, tre minuti di death senza compromessi, come piace a noi. “Sarcophagic Frenzy” alterna qualche momento rallentato, ma non si discosta molto dal loro stile, mentre “Scourge of Iron”, è una song cupa, lenta e ossessiva, dove ogni tanto fanno capolino delle sfuriate di doppia cassa, che rendono il tutto molto vario. Stacchi killer, assolo stile Slayer, basso ultratecnico, “Encased in Concrete” si presenta così, ne più ne meno. A differenza di altre band del genere, i Cannibal Corpse, sanno davvero suonare, e ciò si carpisce non solo dai virtuosismi ma anche dalla costruzione delle canzoni, dalle melodie (so che può sembrare strano questo termine per loro) e dalla scelta dei suoni. In generale “Torture” non ha momenti in cui si ha l’impressione che la band sia stanca e poco ispirata. Si susseguono una dopo l’altra ottime death metal songs, come “Intestinal Crank”, “Followed Home Then Killed” (ottimo il riff e la parte centrale degli assoli), “Crucifer Avenged” (dall’impatto molto live), la tiratissima “Rabid”, un brano davvero senza respiro, e la conclusiva “Torn Through”.

“Torture” mantiene i Cannibal Corpse sul trono del death metal, e sono convinto che i nostri manterranno questi livelli anche in futuro.

www.cannibalcorpse.net

Traklist:
1. Demented Aggression
2. Sarcophagic Frenzy
3. Scourge of Iron
4. Encased in Concrete
5. As Deep As the Knife Will Go
6. Intestinal Crank
7. Followed Home then Killed
8. The Strangulation Chair
9. Caged… Contorted
10. Crucifier Avenged
11. Rabid
12. Torn Through

Band:
George “Corpsegrinder” Fisher – voce
Pat O’Brien – chitarra
Rob Barrett – chitarra
Alex Webster – basso
Paul Mazurkiewicz – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com