Dead Kennedys – ‘California Über Alles – Le origini dei Dead Kennedys’… da Tsunami Edizioni

 

Disponibile da ora sul sito Tsunami “CALIFORNIA ÜBER ALLES – Le origini dei Dead Kennedys”, il libro dedicato agli esordi della leggendaria punk band di San Francisco!

Qui il link per ordinare la vostra copia: https://goo.gl/wRQTJ1

Mentre qui potrete trovare un’anteprima in PDF delle prime venti pagine del libro: https://goo.gl/3wGXeC

Per chi lo ordina presso di noi, “CALIFORNIA ÜBER ALLES” è disponibile per la spedizione immediata, mentre sarà in libreria il 4 maggio.

————————————————–

“Abbiamo un senso dell’umorismo e non abbiamo paura di usarlo. Anche nei modi più turpi, se necessario”. – Jello Biafra

Grazie a una miscela incendiaria di musica originale e nevrotica, unita ai testi incisivi e dissacranti del frontman Jello Biafra, i Dead Kennedys sono spesso considerati il più grande gruppo punk americano della loro generazione.
E pur avendo sempre pubblicato e distribuito i propri dischi in canali indipendenti e lontani dal mainstream, senza quasi alcun supporto da parte delle radio, sono diventati la prima band di un certo calibro che non solo non si è mai piegata alle leggi del sistema discografico tradizionale, ma ha fatto della lotta all’industria musicale una delle proprie bandiere.

In questo libro, Alex Ogg sfrutta dozzine di interviste e dichiarazioni esclusive dei membri della band per raccontare le origini di un gruppo che ha sguazzato nelle polemiche e nelle controversie praticamente dagli inizi, trasformando la retorica già quasi stantia del punk in qualcosa capace di essere un’effettiva spina nel fianco del sistema – oltre che estremamente divertente!

Completano il tutto un’ampia raccolta di opere dell’artista underground Winston Smith, che ha caratterizzato in maniera unica l’estetica dei Dead Kennedys, e le riproduzioni di svariati scatti d’epoca della celebre fotografa punk americana Ruby Ray.

***
Gli autori:

Alex Ogg è uno scrittore e giornalista specializzato in musica. Ha scritto per quotidiani come il Times e il Guardian e svariate riviste e siti web. È autore dei libri Independence Days, No More Heroes e The Hip Hop Years, e il suo The Art of Punk – scritto insieme a Russ Bestley – ha vinto il premio “Independent newspaper book of the year 2012”. Interviene regolarmente in programmi radio e televisivi e a eventi letterari. Vive a Londra con la sua compagna e due figli.

Wiston Smith porta avanti sin dagli anni ’70 il suo stile surreale e punk basato sulla tecnica del collage, di cui è maestro indiscusso e che proprio grazie alle copertine, inserti e volantini per i Dead Kennedys lo ha fatto conoscere al mondo, influenzando un’intera generazione di artisti. Molte delle sue opere si possono ammirare nei libri monografici Act Like Nothing’s Wrong, Artcrime e All Riot On The Western Front.

Nata a New York, Ruby Ray si è trasferita a San Francisco nella metà degli anni ’70 e si è affacciata sul circuito underground lavorando da Tower Records, a North Beach. La sua prima macchina fotografica, una
Nikon FM caricata a pellicola Tri-X 400, è presto diventata un’arma infallibile e velocissima che lei ha usato per documentare la scena locale per la rivista Search And Destroy, con la medesima urgenza e spavalderia con cui i suoi coetanei brandivano microfoni e chitarre. Le foto di Ruby Ray sono state raccolte nel volume From the Edge Of The World: California Punk, 1977-1981.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*