Death Rides A Horse – Tree Of Woe

Inferno Records – Marzo 2013

Tree Of Woe”, non è da considerarsi come un vero e proprio debutto discografico, visto che racchiude vecchi demo, ep ed una cover (Scorpions). Fino ad oggi non avevo mai sentito parlare dei Death Rides A Horse, band proveniente dalla tranquilla Danimarca (già penso a qualcosa stile Pretty Maids…), e leggendo le note biografiche, apprendo che il loro stile è accostabile ad un incrocio di Black Sabbath (nei loro sogni…), Scorpions (ma dove…), Accept (Udo ribellati…) e Crowbar (forse qualcosa…).

A mio avviso di questi gruppi non c’è traccia, qui troviamo solo ripetitività, noia e poche idee, tra l’altro sviluppate male. Tecnicamente i ragazzi non sono male, ciò non basta però a portare a casa la pagnotta. La lunghezza dei brani di sicuro non aiuta, infatti i primi tre “Beyond The Granite Threshold”, “Pantokrator” e “The Eye” sembrano un unico e infinito  polpettone musicale. Davvero non riesco a trovare nessuna differenza in queste tre canzoni, stessa interpretazione vocale, stessi riff, stessi suoni, tutto sembra uguale a se stesso. Arriviamo alla cover dei miei amati Scorpions, “Fly To The Rainbow” storico pezzo dei 70’s, che in questa nuova veste moderna lasciatemelo dire non c’entra niente. I suoni piatti e monocordi dei Death Rides A Horse, chiudono e tarpano ogni passaggio melodico che la versione originale possedeva. Continua il piattume con le tre song successive, lunghe ossessive e permeate da un suono stantio e claustrofobico che non fa intravedere nessuno spiraglio di luce. La conclusiva “Dominion Of Metal” (almeno il titolo mi piace), è una piccola boccata di ossigeno, essendo più snella e con una struttura e dei suoni un po’ diversi da quanto ascoltato fino a qui. Il riff ricorda il periodo d’oro del metal, ed il mid tempo portante è piacevole anche se classicissimo e sentito milioni di volte.

Mi dispiace ma io e i Death Rides A Horse non siamo compatibili ed è meglio che le nostre strade vadano avanti separate e ben distinte.

BRANO TOP: Dominion of Metal (giusto per dirne almeno una)
BRANO FLOP: tutto il resto

www.myspace.com/deathridesdk

Tracklist:

1. For Those About To Die
2. Open The Gates
3. Tree Of Woe
4. Beyond The granite Threshold
5. Pantokrator
6. The Eye
7. Fly To The Rainbow (Scorpions Cover)
8. Dominion Of Metal (Bonus-track)

Band:

Ida – voce, basso
Jens Hollesen – chitarra
Kenneth Engelsen – chitarra
Anders Madsen – batteria

 

Gruppi_DeathRidesAHorse_DeathRidesAHorse-Band2013

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com