Death SS – Rock ‘N’ Roll Armageddon

 

Lucifer Rising Records – Settembre 2018

Rock ‘N’ Roll Armageddon’.
Da dove Inizio? Partiamo dal nome del gruppo, Death SS, una band unica, che ha saputo spingersi oltre i limiti e che è da sempre avanti dieci anni rispetto a tutti. Steve Sylvester, leader indiscusso della più grande metal (termine un po’ riduttivo) band italiana di sempre ma non solo, i Death SS sono molto di più. La loro avventura musicale è iniziata ufficialmente con ‘…In Death Of Steve Sylvester’ e attraverso profondi e significativi mutamenti è arrivata fino ai giorni nostri con la pubblicazione di ‘Rock ‘N’ Roll Armageddon’.
La copertina, ad opera del fumettista e illustratore italiano Alex Horley, ritrae i cinque musicisti nei diversi personaggi tipici dei Death SS, un’opera di sicuro effetto visivo.

Un organo introduce la prima traccia, ‘Black Soul’ lenta e ossessiva marcia funebre, decadente ed evocativa, per certi versi un inizio insolito, non esplosivo e d’effetto come ci si potrebbe aspettare.
La title track è già un classico, un brano molto carico e anthemico, per nulla scontato come succede talvolta in questi casi, merito anche di un arrangiamento soprattutto per ciò che concerne le tastiere davvero notevole.
Hellish Knights’ intensa e incalzante presenta un gran bel assolo del chitarrista Al De Noble e un ritornello molto incisivo, nel tipico stile dei Death SS.
La veloce ‘Slaughterhouse’ regala momenti di puro horror metal, scritta a quattro mani da Sylvester e Andy Panigada (che suonò con la band di Steve nell’album ‘Heavy Demons’) chitarrista dei Bulldozer.

Nelle successive ‘Creature Of The Night’ e ‘Madness Of Love’ troviamo un’interessante mix di atmosfere pop anni ottanta, metal e influenze più moderne ed elettroniche che richiamano l’album ‘Panic’ del 2000.

Più modernista ‘Promised Land’ ben costruita ma che non mi ha convinto fino in fondo, inferiore a mio avviso al materiale ascoltato fino a questo momento.
Arriviamo a ‘Zombie Massacre’ titolo che ovviamente ha catturato sin da subito la mia attenzione. Una canzone molto ritmica e massiccia, dal taglio horrorifico come era lecito aspettarsi.
The Fourth Reich’ brano complesso e “caotico” dimostra come i Death SS sappiano essere una band fuori dagli schemi e dalle catalogazioni.
Witches Dance’ potrebbe tranquillamente far parte della colonna sonora di un film horror, ascoltarla ad occhi chiusi mette quasi angoscia e fa sudare anche in pieno inverno, una canzone che penetra nella pelle subdolamente.
Deciso cambio con ‘Your Life Is Now’ più snella e con un ritornello memorabile. Da segnalare la presenza dell’armonica suonata da Marco Ramacciotti, strumento magari insolito per i Death SS, ma che qui ci sta e bene anche.

I Thelema sono una band nata a Modena nel 1984, un progetto che da sempre si è ispirato alle idee e alla filosofia di Aleister Crowley personaggio per certi versi controverso. Che c’entra direte voi? ‘The Glory Of The Hawk’ in origine è stata scritta proprio da questo gruppo, pubblicata nel 1995 sul disco ‘Vision & Voice’ e riproposta dai Death SS in una versione quasi acustica.

L’irruenta ‘Forever’ altra mazzata rock/metal molto convincente chiude questo disco, che convince dall’inizio alla fine. I Death SS dimostrano ancora una volta di essere i migliori, hanno aspettato il momento giusto per pubblicare un nuovo disco e infatti si sente, nulla è lasciato al caso, l’ispirazione è sempre ai massimi livelli, la produzione molto curata così come la confezione del cd.

Rock ‘N’ Roll Armageddon’ è un nuovo e importante tassello di una discografia di grande valore e importanza per la musica metal, non aggiungo altro.

www.deathss.com

Tracklist:

1.Black Soul
2.Rock ‘N’ Roll Armageddon
3.Hellish Knights
4.Slaughterhouse
5.Creature Of The Night
6.Madness Of Love
7.Promised Land
8.Zombie Massacre
9.The Fourth Reich
10.Witches Dance
11.Your Life Is Now
12.The Glory Of The Hawk
13.Forever

Band:

Steve Sylvester – voce
Al De Noble – chitarra
Glenn Strange – basso
Bozo Wolff – batteria
Freddy Delirio – tastiere

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com