Deep Purple – Infinite

 

EarMusic – Aprile 2017

Quando si parla dei Deep Purple è inevitabile tirare in ballo i numeri, visti i numerosi traguardi che la band inglese è riuscita a raggiungere in tutta la sua luminosa carriera.
Infinite’ è l’album numero 20, il quarto con Don Airey e…mi fermo qui, basta numeri.
Alla produzione troviamo ancora il grande Bob Ezrin (Alice Cooper, Lou Reed, Peter Gabriel, Kansas, Hurricane e tanti altri) che già aveva lavorato con i Purple sul precedente lavoro ‘Now What?!’ del 2013.

I Deep Purple di oggi è vero che sono orfani di John Lord (R.I.P.) e Ritchie Blackmore, però non bisogna dimenticarsi che i sostituti si chiamano Don Airey e Steve Morse (ormai con la band dal 1995), due grandi musicisti mai troppo apprezzati a mio avviso.


Infinite’ è un lavoro che colpisce innanzitutto per la sua freschezza, tangibile in quasi tutti i brani proposti.
I primi due singoli, ‘Time For Bedlam’ e ‘All I’ve Got Is You’ mantengono inalterate le caratteristiche del Purple sound, attualizzandolo ma senza snaturarlo.
Chi ama quell’hard rock venato di blues, con ‘Hip Boots’ e ‘One Night In Vegas’ troverà di cui saziarsi, due brani ritmati e suonati alla perfezione.

The Surprising’ smorza un po’ i tempi, lenta e con un Ian Gillan ancora in grado di dire la sua in barba agli anni che inesorabilmente passano.
Non mancano degli episodi più classici come ‘On Top Of The World’ e ‘Johnny’s Band’ non imprescindibili ma comunque godibili.
In chiusura ancora spazio al divertimento, quello vero e sincero, con la cover di ‘Roadhouse Blues’ (non serve dire di chi), un classico senza tempo, magari un po’ inflazionato ma sempre coinvolgente.

I Deep Purple sembra si apprestino a mettere la parola fine a una carriera straordinaria, il The Long Goodbye Tour dovrebbe essere l’ultimo.
Le incognite sono molteplici, inutile negarlo. Molto serenamente dico che se tutto ciò dovesse accadere, non farò drammi. Questo perché innanzitutto la loro musica resterà per sempre e poi perché anche nella fase finale, la band ha mantenuto un’integrità morale, un rispetto per i fans, e una voglia di suonare e divertirsi che al giorno d’oggi sono merce rara.

Cari Deep Purple io vi ringrazio, e spero di sentire parlare ancora di voi. Intanto mi ascolto ‘Infinite’ il vostro ventesimo album in studio e vi faccio i complimenti, ancora una volta avete dimostrato di essere dei veri maestri.

www.deeppurple.com

Tracklist:

1.Time For Bedlam
2.Hip Boots
3.All I’ve Got Is You
4.One Night In Vegas
5.Get Me Outta Here
6.The Surprising
7.Johnny’s Band
8.On Top Of The World
9.Birds Of Prey
10.Roadhouse Blues

Band:

Ian Gillan – voce
Ian Paice – batteria
Roger Glover – basso
Steve Morse – chitarra
Don Airey – tastiera

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*