Graham Bonnet Band – Live…Here Comes the Night

 

Frontiers Music – Luglio 2017

Appuntamento con la storia, oggi su questi schermi. Storia del Rock e del Metal mondiale, storia di un vocalist che ha scritto pagine importanti dei generi che più amiamo. Graham Bonnet, per i pochi stolti che non lo conoscessero, oltre a una ricca discografia solista, è stato infatti frontman di alcune delle band più influenti, dai Rainbow di Ritchie Blackmore agli Alcatrazz dei vari Mamsteen e Steve Vai arrivando al Michael Schenker Group e a Impellitteri dell’omonimo virtuoso chitarrista Chris.

Più di quarant’anni di onorata carriera degnamente raccolti in questo live fresco di pubblicazione, HERE COMES THE NIGHT, registrato in Italia al Frontiers Rock Festival del 24 Aprile 2016 tenutosi presso il Live Club di Trezzo sull’Adda.

Un autentico tuffo nel passato a partire dall’opener EYES OF THE WORLD tratta dall’album dei Rainbow Down to Earth del 1979. E dallo stesso album è tratta la seguente ALL NIGHT LONG. Settant’anni e non sentirli. Scorre S.O.S. e riviviamo il Bonnet solista dell’album Line Up del 1981. Ruggito. Salto temporale con STAND IN LINE, album omonimo di Impellitteri del 1989. Ola. E non finisce qui avrebbe detto il buon Corrado. Nei pezzi a seguire si continua infatti con un’altra pagina di storia, quella degli Alcatrazz di Steve Vai dell’album Disturbing the Peace del 1985, GOD BLESSED VIDEO e WILL YOU BE HOME TONIGHT (con Graham a spiegare al pubblico l’argomento del pezzo,ossia la morte di James Dean) e degli Alcatrazz di Malmsteen dell’album No Parole from Rock n’ Roll del 1983, la dinamica e travolgente JET TO JET e la ballad SUFFER ME intramezzate dal pathos di NIGHT GAMES dell’album Line Up.
Si torna al 1982, all’ album Assault Attack del Michael Schenker Group con la scanzonata DANCER e con l’ esotica DESERT SONG. E ancora agli Alcatrazz di No Parole con ISLAND IN THE SUN. La voce di Graham graffia. Si salta, si sogna. Via nuovamente indietro con SINCE YOU BEEN GONE, cover di Russ Ballard del ’76, rifatta dai Rainbow in Down to Earth tre anni più tardi.

Torniamo ad Assault Attack con l’omonimo pezzo, prima di raggiungere i titoli di coda. Il Nostro ruggisce ancora, a denti stretti,incurante delle primavere. Prova di forza. Attendo l’ultimo saluto. Ed ecco LOST IN HOLLYWOOD dei Rainbow, brano tutta adrenalina. Un carico di emozioni, di ricordi prima di calare il sipario.

Tiriamo le somme: Gran bel live, grande Graham e grandi i musicisti che lo hanno accompagnato. Non è per nulla facile fare le veci di mostri sacri come Vai, Malmsteen, Blackmore, Schenker, Cozy Powell e Impellitteri. Impeccabile anche la prova della bassista Beth-Ami Heavenstone.
Rispetto.

grahambonnetband.com

Tracklist :
1. Eyes Of The World
2. All Night Long
S.O.S.
3. Stand In Line
4. God Blessed Video
5. Will You Be Home Tonight
6. Jet To Jet
7. Night Games
8. Suffer Me
9. Dancer
10. Desert Song
11. Island In The Sun
12. Since You Been Gone
13. Assault Attack
14. Lost In Hollywood

Band:
Graham Bonnet – voce
Conrado Pesinato – chitarra
Beth-Ami Heavenstone – basso
Mark Zonder – batteria

 

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*