Gravehill – The Unchaste, The Profane & The Wicked

 

Dark Descent Records – Marzo 2018

Ottima band questi Gravehill, cinque californiani che dal 2001 ad oggi, passo dopo passo, sono riusciti a emergere dal nulla e a ritagliarsi un posto di tutto rispetto nell’universo estremo.
The Unchaste, The Profane & The Wicked’ questo il titolo del nuovo disco, pubblicato a distanza di quattro anni da ‘Death Curse’, si sviluppa attraverso otto tracce devastanti ed estreme allo stato puro, senza compromessi, in poche parole letali. I Gravehill propongono un death metal con qualche influenza thrash (Sodom, Possessed, Kreator), impermeabile alle mode e piacevolmente old school.

Bestial Genesis’ apre le danze, un brano che inizia lentamente, una sorta di preparazione e introduzione alla furia che dopo qualche istante ci assale e non ci lascerà più per tutta la durata dell’album.
La produzione abbastanza scarna evidenzia maggiormente l’aspetto brutale e se vogliamo primordiale della musica dei Gravehill, che tra le altre cose inseriscono degli assoli di chitarra puliti e talvolta melodici in un contesto decisamente all’opposto.
C’è chi magari potrà storcere il naso al cospetto di una produzione di questo tipo, ormai ci siamo abituati a suoni troppo compressi e gonfiati, qui invece gli strumenti mantengono la propria vera natura e il risultato finale è convincente.

Iron & Sulphur’ e ‘The Profane’ mettono in evidenza le succitate influenze thrash, due tracce molto ritmiche e d’impatto che promettono molto bene pensando alle esibizioni dal vivo.
L’ascolto prosegue senza tregua con ‘The Unchaste’, ‘Plague Hammer’, ‘Sabbatic Whore’ e ‘The Wicked’ altre mazzate sonore che arrivano dritte in faccia senza preavviso alcuno, in fondo a noi amanti del death metal piace così.
L’ultimo brano ‘D.I.E.’ è più articolato e dal lungo minutaggio, durante il quale si alternano parti doom e ossessive e sfuriate che definirei “killer”.

The Unchaste, The Profane & The Wicked’ è un ottimo esempio di come si può portare una ventata d’aria fresca in un genere, senza inventare nulla.

La passione, prima di tutto, ti porta a fare delle scelte ben precise, che nel caso dei Gravehill si sono rivelate vincenti e hanno permesso a questi ragazzi di realizzare un bel disco, che suona vero e intenso, e già solo per questo, meriterebbe di essere considerato e ascoltato. Consigliato vivamente!!!

www.facebook.com/gravehill

Tracklist:

1.Bestial Genesis
2.Iron & Sulphur
3.The Unchaste
4.Plague Hammer
5.The Profane
6.Sabbatic Whore
7.The Wicked
8.D.I.E.

Band:

Thorgrimm – batteria
Corpse – voce
Eldhelm – chitarra
Bodybag Bob – basso
Hell Messiah – chitarra

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com