Impellitteri – The Nature Of The Beast

 

Frontiers Music Srl – Ottobre 2018

Chris Impellitteri. A molti potrà sembrare anacronistico il suo modo di suonare e di intendere la musica, lontano dai suoni di oggi e anche dallo stile dei nuovi chitarristi. Chris appartiene alla vecchia scuola, pur non avendo mai disdegnato sonorità più moderne e aver provato a rinnovare il proprio sound. Quello che però gli riesce meglio è suonare melodic metal, il suo habitat naturale.
Assieme a lui ritroviamo il fido Rob Rock alla voce, cantante mai troppo apprezzato e incensato, uno dei miei favoriti in assoluto.

The Nature Of The Beast’ è il suo undicesimo album in studio (aggiungiamo anche i tre ep pubblicati nel 1987, nel 1993 e nel 1997), il secondo con l’etichetta Frontiers Music.
Gli Impellitteri costituiscono una garanzia e una certezza, di questo possiamo starne certi. Questo nuovo disco non aggiunge nulla in quanto a novità nel sound, ma sinceramente non è quello che i fans di Chris cercano e vogliono.
Le canzoni. Questo conta di più di tutto il resto. ‘The Nature Of The Beast’ suona fresco e accattivante, rimanendo ancorato al passato e alla tradizione del nome Impellitteri.

Hypocrisy’, ‘Masquerade’, ‘Run For Your Life’, questi sono i primi brani in scaletta, ottimo biglietto da visita per capire che l’ispirazione c’è e alla grande, la band gira alla perfezione. Bei pezzi, melodici e potenti allo stesso tempo, grande esecuzione.
Con ‘Gates Of Hell’ e ‘Wonder World’ continua ad esserci adrenalina allo stato puro, ancora heavy metal tirato e senza compromessi.
‘Man Of War’ è un piacevole mid tempo, buono il ritornello così come il groove generale.

Arriviamo alla seconda cover in scaletta (la prima ‘Phantom Of The Opera’, title track del musical firmato Andrew Lloyd Webber a dire il vero poco convincente).
Sympton Of The Universe’ è una riuscitissima speed version di un classico dei Black Sabbath.
Molto ispirate le successive ‘Do You Think I’m Mad’ e ‘Fire It Up’ esempio fulgido di come si possa ancora suonare heavy metal senza scadere nella banalità più becera.
Chiudono il disco la monolitica e Dio-orientedKill The Beast’ e ‘Shine On’ classico brano nello stile di Impellitteri.

Bell’album non c’è che dire questo ‘The Nature Of The Beast’, classico che più classico non si può, davvero ben suonato e con una serie di canzoni molto valide.
Impellitteri ormai da anni straccia la concorrenza (Malmsteen su tutti, perso in un limbo senza uscita), e merita tutto il nostro supporto.

www.impellitteri.net/band

Tracklist:

1.Hypocrisy
2.Masquerade
3.Run For Your Life
4.Phantom Of The Opera
5.Gates Of Hell
6.Wonder World
7.Man Of War
8.Symptom Of The Universe
9.Do You Think I’m Mad
10.Fire It Up
11.Kill The Beast
12.Shine On

Band:

Chris Impellitteri – chitarra
Rob Rock – voce
James Pulli – basso
Jon Dette – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com