Kane Roberts – The New Normal

 

Frontiers Music Srl – Gennaio 2019

Anno 1986. La carriera di Alice Cooper riparte con l’album ‘Constrictor’, di certo non un capolavoro ma un passo avanti rispetto a ‘Zipper Catches Skin’ e ‘DaDa’. Nuova formazione, svolta anche per quanto riguarda il sound. Siamo negli anni migliori del cosiddetto pop metal (termine che non mi è mai piaciuto) e anche zio Alice cerca di stare al passo con i tempi. Fanno parte della sua nuova band tra gli altri un certo Kip Winger al basso e un ragazzone alla chitarra, Kane Roberts, tanti muscoli, look alla John Rambo, chitarra a forma di mitra, insomma un personaggio che di certo non passa inosservato.
Roberts suonerà ancora con zio Alice nell’album successivo, ‘Raise Your Fist And Yell’, uno dei migliori di Alice Cooper, qualche ospitata in ‘Trash’ e poi nel 1991 la pubblicazione del suo secondo album da solista, ‘Saints And Sinners’ un piccolo gioiellino da riscoprire assolutamente.

Una carriera tra alti e bassi, silenzi discografici lunghi e oggi il ritorno con un nuovo album, ‘The New Normal’. La prima domanda che mi viene in mente prima di passare all’ascolto è:«Il buon Kane avrà snaturato il suo stile in favore di qualcosa di più moderno, oppure avrà mantenuto il suo marchio di fabbrica, quel modo di comporre ritornelli e assoli che ci riportano agli anni d’oro?».
Ammetto che la paura di rimanere deluso c’è, in fondo sono passati tanti anni, la scena musicale è profondamente cambiata e la voglia di non risultare “vecchio” e superato può giocare brutte sorprese.
Tasto play e si parte. ‘King Of The World’ un inizio quasi intimista che lascia ben presto il posto all’irruenza del rock. Le melodie di una volta son ben lontane però nel complesso il brano è godibile e ben strutturato e vede l’interessante presenza di Nita Strauss durante l’assolo.
Wonderful’ mi è sembrata senza capo né coda, un tentativo malriuscito di modernizzare il proprio stile con risultati pessimi.

Alice Cooper e Alissa White-Gluz sono gli ospiti della terza traccia, ‘Beginning Of The End’, un po’ meglio rispetto alla precedente ma siamo lontani dai fasti del passato. La veste moderna adottata da Kane non convince almeno fino a questo momento.
Who We Are’ si allontana per qualche minuto dalla modernità per abbracciare delle sonorità prettamente acustiche, non da strapparsi i capelli ma almeno la melodia è buona e il brano trasmette feeling.
Traccia numero cinque, ‘Forever Out Of Place’ e finalmente il nostro buon Kane torna sulla retta via per quello che fino a questo momento si può considerare l’episodio migliore. Tra acustico ed elettrico, Roberts ci riporta indietro negli anni, un po’ Sambora in alcuni tratti, ma tutto funziona alla perfezione e così ci ritroviamo a cantare il ritornello e a voler riascoltare con piacere questa canzone.
Leave This World Behind’ ha il suo punto di forze nel ritornello, un brano che all’inizio sembra d’atmosfera ma che ben presto si trasforma in una bordata hard rock, non male anche se le due facce della medaglia sono poco legate tra di loro.
Kane offre una buona interpretazione vocale nella successiva ‘The Lion’s Share’ le tastiere e il piano accompagnano la voce creando un buon pathos.
Leave Me In The Dark’ mette in evidenza la parte più moderna del nuovo Kane Roberts, ma il pollice ancora una volta tende verso il basso.

Siamo alle battute conclusive non prima di aver ascoltato la discreta ‘Above & Beyond’ in possesso di una gradevole melodia e ‘Wrong’ ultimo brano in scaletta ennesimo episodio dove la noia prende il sopravvento.

The New Normal’ ci riconsegna un’artista dalle idee confuse, che ha provato a coniugare il nuovo con il passato con risultati abbastanza scadenti. In più di un’occasione si avverte una certa mancanza di convinzione da parte di Kane Roberts unita a un’ispirazione che detto a malincuore, manca. Un ritorno che salvo pochi (troppo pochi) episodi, delude profondamente. Tolgo le cuffie con l’amaro in bocca…

www.kaneroberts.com
www.facebook.com/kane.roberts2

Tracklist:

1.King Of The World
2.Wonderful
3.Beginning Of The End
4.Who We Are
5.Forever Out Of Place
6.Leave This World Behind
7.The Lion’s Share
8.Leave Me In The Dark
9.Above & Beyond
10.Wrong

Band:

Kane Roberts – voce, chitarra

Ospiti:

Nita Strauss – chitarra
Alice Cooper – voce
Alissa White-Gluz – voce
Aoyama Hideki – batteria
Kip Winger – basso
Paul Taylor – tastiere
Ken Mary – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com