Mick McCullagh ci parla dei Bigfoot

...voglio essere come un libro aperto, non nascondere i sentimenti ed essere onesto...

 

E’ da poco uscito il debut album dei Bigfoot, hard rock band britannica per un’etichetta italiana, la Frontiers. Dopo aver recensito nelle nostre pagine l’album dei 5 inglesi ci sembra giusto cercare di conoscere un po’ meglio il gruppo di giovani rocker e ne approfittiamo parlando con Mick McCullagh, chitarrista e fondatore della band.

Ciao Mick e benvenuto su Long Live Rock’n’Roll.it. Vuoi brevemente introdurre la band?

Ciao Elena. Siamo i Bigfoot. Una scoppiettante band hard rock proveniente da Wigan, nel nord ovest dell’Inghilterra.

Innanzitutto voglio farvi i complimenti per il vostro debut album, mi piace davvero molto! Raccontaci qualcosa della sua registrazione e del songwriting.

Grazie mille! Abbiamo registrato la maggior parte dell’album presso gli studi Echotone e al Low Four per le chitarre, entrambi si trovano a Manchester. Abbiamo avuto l’eccellente Justin Richards dei The Bakery in Macclesfield come produttore e tecnico del suono dal momento che ci siamo trovati molto bene con lui per i due precedenti E.P.

Come si è formata la band?

Nel 2014, io (Mick McCullagh) e Sam Millar (chitarra) iniziammo a parlare per un po’ di tempo di iniziare qualcosa insieme. Alla fine ci trovammo, poiché  entrambi volevamo esplorare qualcosa di nuovo rispetto alle band locali in cui all’epoca suonavamo. Legammo subito e decidemmo che dovevamo trovare dei musicisti tanto appassionati quanto noi. Sam suggerì un tizio (Anthony Ellis) che si adattò immediatamente grazie alle sue forti doti vocali. Anthony portò Matthew Avery (basso), lui si fidava delle sue dita tonanti e lo facemmo anche noi quando venne a jammare! Dopo un paio di brevi sessioni di batteria, decidemmo di fare un’audizione alla ricerca di un batterista appassionato e motivato che stesse al passo con noi. Tom Aspinall ci impressionò ed è tutto! Eravamo pronti per partire!

Quali sono le vostre influenze principali come musicisti?

In generale variamo tutti molto nello stile e nei gusti, ma abbiamo tutti in comune un background hard rock. Gente come Zeppelin, Guns ‘N’ Roses, Jimi Hendrix, Queen…  potrei continuare per tutto il giorno. La nostra forza sta nell’essere sempre d’accordo su cosa suona bene per un pezzo. La maggior parte del tempo! Ci arriviamo sempre!

Avete firmato un contratto con l’etichetta italiana Frontiers Records, c’è la possibilità di vedervi presto suonare in Italia?

Ne sono quasi sicuro! Chiedetelo a loro! Il nostro obiettivo è di suonare ovunque quindi state all’occhio!

Qual è la tua canzone preferita del disco e perchè?

Personalmente ‘Yours’ (l’ultimo pezzo dell’album) perché ha tutto… dinamica, luci e ombre e diversi agganci. Può cambiare in base all’umore.

Vi ho visti suonare ad Hull all’Hair Metal Heaven Festival questa estate e sono rimasta colpita dal vostro talento e professionalità. Qual è, secondo te, la cosa più importante per avere un posto nel music business oggi?

Essere come un libro aperto, non nascondere i propri sentimenti ed essere onesto. Non cercare di essere qualcuno che non sei e darti da fare il più possibile! E un buon pasto frequente.

Come descrivi la scena rock in UK?

A volte riceve riscontro negativo dalla stampa ma pensiamo che sia florida. Ci sono tante band affermate e nascenti e diversi locali che tengono unita la scena. La fedeltà dei fans non è seconda a nessuno. Può sfociare nel caos e a noi piace!

Con quali band sogni di andare in tour in futuro?

Così tante! Giusto per nominarne alcune… Extreme, Whitesnake, Thunder, The Darkness, The Dead Daisies, Sons Of Apollo, Queen! Potrei continuare ma mi fermo qui.

Grazie mille per il tuo tempo e speriamo di vedervi presto qui in Italia! Vuoi salutare i nostri lettori italiani e (speriamo) vostri futuri fan?

Ciao a tutti di Long Live Rock ‘N’ Roll! Speriamo di vedervi presto! Dateci un’occhiata! Much love from us all at Bigfoot x

 

English Version

 

Hi guys and welcome to Long Live Rock’n’Roll.it. Do you want to briefly introduce yourselves?

Hey Elena. We’re Bigfoot. A foot stomping, chug rocking hard rock band from Wigan in North West England.

First of all many compliments for your debut album, I really dig it! Tell us something about the recording and songwriting.

Thank you! We recorded the album at Echotone for the majority and Low Four for lead guitars, both studios in Manchester. We used the excellent Justin Richards of The Bakery in Macclesfield as our producer and mixer as he worked so well with us for the previous two E.Ps

How did the band come together?

In 2014, Myself (Mick McCullagh) and Sam Millar (guitars) had talked about starting something for some time. We finally hooked up as we were both wanting to explore pastures new from the local bands we were in at the time. We gelled immediately and then we decided we needed to find musicians as passionate as ourselves. Sam suggested a guy (Anthony Ellis) who immediately fit the bill with his strong vocal skills. It was Anthony who brought Matthew Avery (bass guitar) in as he trusted his thunder fingers as did we when he came to jam! After a couple of brief drummer stints, we decided to audition for a drummer with passion and drive to keep up. Tom Aspinall just blew us away and that was that! We were confident and primed to go!

What are your main influences as musicians?

We are collectively quite varied in styles and tastes but we all have a common ground with hard rock. The likes of Zepplin, Guns ‘N’ Roses, Jimi Hendrix, Queen… I could go on all day. It’s our mutual agreement on what sounds right for the song where our strengths lie. Most of the time! We always get there!

You signed a deal with the Italian label Frontiers Records, any chances to see you play in Italy soon?

I’m almost certain we will! Ask them! Our plan is to tour everywhere possible so watch this space.

What is your favorite song in the album and why?

Personally, I would have to ‘Yours’ (the last song on the album) as it has everything… Dynamics, light and shade and full of hooks. It can vary with mood though.

I saw you play in Hull at Hair Metal Heaven Festival this summer and I was impressed by your talent and  professionalism. What’s the most important thing, in your opinion, for being in the music business today?

Wear your heart on your sleeve and be true. Don’t try to be something you are not and rock as hard as you can! And a frequent good meal…

How do you describe the rock scene in the UK?

It can get a lot of bad press from time to time but we think it is thriving. There are so many great up and coming bands and venues holding the scene together. The loyatly of the fans is second to none. It can get messy and we like it!

Which bands do you dream to tour with in the future?

So many! To name a few… Extreme, Whitesnake, Thunder, The Darkness, The Dead Daisies, Sons Of Apollo, Queen! I could go on but I’ll keep it relatively short

Thanks a lot for your time and hope to see you soon here in Italy! ​…and would you like to greet the Italian readers and (we hope) future fans?

Hey everybody at Long Live Rock ‘N’ Roll! We hope to catch you all soon! Check us out! Much love from us all at Bigfoot x

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*