Motörhead – Clean Your Clock

 

UDR – Giugno 2016

Come può la linfa vitale del rock’n’roll continuare a scorrere quando uno dei suoi cuori pulsanti smette di esistere? E’ quello che mi sono chiesto mesi fa quando durante una fredda mattina di dicembre mi è arrivata una telefonato in cui mi veniva comunicato che era venuto a mancare uno dei personaggi che aveva e ha caratterizzato il mondo del rock’n’roll di questi ultimi quarant’anni. Nonostante l’amore incondizionato nei confronti dei Motörhead, longliverocknroll.it è stato l’unico webmagazine a limitarsi a scrivere solo un freddo comunicato stampa quando Lemmy ci ha lasciato. Scrivere sull’onda di un’emozione sarabbe stato drammatico e ridocolo, il solito ricordo, un tributo qualsiasi in un mare di qualunquismi e inutili ricordi emozionali, parole, parole e ancora parole e magnifici edificanti sproloqui.. Lo ribadisco… Sì, ridicolo come sono stati tutti i servizi televisivi ufficiali, i comunicati stampa radiofonici, le sviolinate inutili di finti rocker da telenovela lacrimosa che ho letto qui e lì.

Lemmy è morto, viva Lemmy. Il rock’n’roll ha perso una delle pietre miliari della sua gloriosa vita e storia. E il mondo non sarà più lo stesso, com’è stato quando è scomparso Jimi Hendrix, Kurt Cobain, B.B. King, Wendy O Williams, Steve Ray Vaughan, John Lennon, Randy Rohads, Phil Lynott, Philty Animal Taylor, Jeff Hanneman, Cliff Burton, Janis, Elvis… continuo?

Ed ecco che dopo pochi mesi il mercato irriverente ha bisogno di suggere ancora, nutrire la malsana voglia di vittoria, di andare avanti, di migliorarsi, di vivere di ‘questo’ e distruggere ‘quello’…

Clean Your Clock‘ è registrato nel novembre dello scorso anno allo Zenith di Monaco di Baviera, due serate che testimoniano l’affetto smisurato del pubblico tedesco nei confronti della band britannica. La solita tempesta sonora, il solito frastuono per alcuni e soffio vitale per altri, la consueta immensa rappresagla Motörhead che i più hanno avuto il piacere e immenso onore di conoscere. Mastodontica uscita in vari formati, vinili colorati (che comprerò), DVD con CD (che comprerò), BoxSet ricchissimo (che comprerò) e chi più ne ha più ne metta… e poi la muscia perforante e irriverente di una band che non ha accettato compromessi per lungo tempo della propria vita artistica…

Che meraviglia un concerto dei Motörhead e chi vi ha partecipato sa di cosa parlo. L’energia, il rock’n’roll, l’amore per la vita, e ‘we are Motörhead and we play rock’n’roll… / … we are Motörhead, don’forget us…‘ una breve frase che raccoglie e contiene il significato di mille momenti e mille immagini e sapori, e come potremmo mai dimenticare…

Non so cosa pensare di ‘Clean Your Clock‘, a me piace come qualsiasi altro sformato Motörhead, ma al contempo mi rende ancora triste e amplifica quel senso di vuoto, lo stesso senso di vuoto che ho provato in quella fredda mattina di fine dicembre dello scorso anno che ha cambiato la vita e strapazzato il cuore. Rock’n’Roll fratelli e sorelle, Rock’n’Roll… non ho più voglia di scrivere, ho solo voglia di tornare a fare ciò che più mi completa… ascoltare musica e sapere di non essere mai solo, amare i Motörhead incodizionatamente poichè a me piace il rock’n’roll, tutto il resto mi intristice… e del resto poco mi importa. Sono democratico: odio tutti allo stesso modo…

E’ inutile segnalare i brani più e quelli meno… se non conoscete i brani dei Motörhead  avrete perso tempo nel leggere queste inutili parole…

Clean Your Clock‘ è solo una magnifica testimonianze dell’amore per la vita di un eroe che sta per morire… un cavaliere che ha incarnato lo spirito infuocato che rappresenta e che per sempre rappresenterà il rock’n’roll… Ciao Lemmy

www.imotorhead.com

Tracklist:
1. Bomber
2. Stay Clean
3. Metropolis
4. When the Sky Comes Looking for You
5. Over the Top
6. Guitar Solo
7. The Chase Is Better Than the Catch
8. Lost Woman Blues
9. Rock It
10. Orgasmatron
11. Doctor Rock
12. Just ‘Cos You Got the Power
13. No Class
14. Ace of Spades
15. Whorehouse Blues
16. Overkill

Band:
Lemmy – voce, basso
Phil Campbell – chitarra
Mikkey Dee – batteria

Lemmy

Articoli Correlati

About Francesco Amato 537 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com