Motorhead – Rock ‘n’ Roll

 

GWR – Settembre 1987

Uscito il 5 Settembre 1987 su etichetta GWR e nono album ufficiale della band,
Rock ‘n’ Roll è il secondo, dopo Orgasmatron, a vedere in formazione Phil Campbell e Wurzel (vero nome Michael Burston,venuto a mancare il 9 Luglio 2011 per un problema cardiaco) alle chitarre. L’opera vede anche il rientro, dietro le pelli, del leggendario batterista Phil “Philty Animal” Taylor ( mancato l ’11 Novembre 2015 dopo una lunga malattia).

Disco dalla storia travagliata, vede l’epicentro dei problemi nel lavoro, in qualità di produttore, di Guy Bidmead, a detta di Lemmy nella biografia “La Sottile Linea Bianca”, niente più che un tecnico del suono, specificando però che le colpe erano in realtà un concorso tra il produttore e la band stessa, mai d’accordo e con il chitarrista Wurzel in una situazione personale alquanto turbolenta. La registrazione avvenne presso i Redwood Studios, che vedeva tra i proprietari,  l’attore comico dello storico gruppo Monty Python, Michael Palin.
L’attore venne poi chiamato a incidere, a metà disco, un pezzo parlato ,BLESSING, non contenuto in tutti i formati stampati negli anni, comunque nulla più che un’ ironica e grottesca preghiera propiziatoria.

Nonostante gli attriti e le turbolenze, l’album viene comunque inciso e sin dall’inizio mette in chiaro le intenzioni dei Nostri. ROCK ‘N’ ROLL fa da apripista e mai nome fu più azzeccato. Il pezzo è infatti un’autentica mazzata dietro le precchie di puro e sanguigno rock. Un’esplosione di adrenalina, uno di quei pezzi che ogni volta che lo metto nello stereo, lo faccio risuonare almeno quattro volte di fila (così sta succendendo anche ora). Segue EAT THE RICH, brano venuto alla ribalta sopratutto perchè facente parte della colonna sonora dell’omonimo film, uscito lo stesso anno, diretto da Peter Richardson e che vede, tra le varie comparsate,un cameo proprio del nostro Lemmy.

BLACKHEART si discosta,in parte,dal rock’n’roll classico dei primi due pezzi,col suo tema nero e i riff decisamente più heavy. STONE DEAF IN THE USA è un diario personale messo in musica, un viaggio per gli States, di aeroporto in aeroporto, di show in show fino al ritorno a casa. Un ululato (in verità alquanto posticcio e ridicolo) apre la ruvida THE WOLF, pezzo velocissimo, nervoso e con un Philty Animal ancora in gran spolvero.

TRAITOR è rabbia sin dal testo. E’ un giudice davanti all’imputato,un dito che indica e sentenzia.

“You stand accused of treason,
you offer no good reason
You are a bloody liar,
yours is the stake the fire,
You say you are innocent,
but you be caught and spent
And now you pay the price,
for avarice, your vice”.

Il Rickenbacker suona potente e virile in DOGS. Sguardo alla società e condanna della stessa. ALL FOR YOU mette in mostra il lato più romantico del buon Lemmy,con una storia d’amore fatta di alti e bassi,di passioni e rimpianti,ma pur sempre coi Marshall a manetta. Chiude il lavoro BOOGEYMAN, pezzo purtroppo mai finito tra i grandi classici della band ma sicuramente degno di farne parte. Rock trascinante e trascinato da un basso semplicemente devastante. Uno di quei pezzi che ti fà sudare anche solo ad ascoltarlo e che ti fa robusto.

Ora e sempre MOTÖRHEAD.

P.S.
Alcune ristampe vedono  inseriti due pezzi bonus CRADLE TO THE GRAVE e JUST ‘COS YOU GOT THE POWER che originariamente facevano parte del 12″ EAT THE RICH.

imotorhead.com

Tracklist :

1 Rock ‘n’ Roll
2 Eat the Rich
3 Blackheart
4 Stone Deaf in the U.S.A
5 Blessing
6 The Wolf
7 Traitor
8 Dogs
9 All for You
10 Boogeyman

Band :

Lemmy Kilmister – basso, voce
Phil Campbell – chitarra
Würzel – chitarra
Philthy Animal Taylor – batteria

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*