Mr. Big – Back To Budokan

Frontiers Records – Ottobre 2009

di Fabio Beltramini

Una reunion quantomai attesa quella dei mitici Mr. Big, una band che si è sempre meritata il rispetto dell’intera scena musicale per la miscela esplosiva di tecnica, talento e buon gusto musicale. La dimostrazione ne è il fatto che la data milanese sia stata un enorme successo ed un soldout quantomai meritato.

“Back To Budokan”, in uscita il 16 ottobre in versione cd o dvd (entrambi doppi), è la testimonianza dell’evento tenutosi l’estate scorsa nei pressi di Tokyo, in una location che già era stato teatro di un concerto dei Mr.Big durante il loro periodo di maggior successo. L’ottimo risultato della reunion è dunque testimoniato da quest’opera in uscita tra pochi giorni (consigliabile per i fans più accaniti l’acquisto del doppio dvd), ma anche da un tour che sta proseguendo tra tutto-esaurito e spettacoli sempre più convincenti. Inutile dire come Paul Gilbert e compagni siano garanzia di qualità, basta sentire l’esplosione di entusiasmo del pubblico presente in sala al momento della salita sul palco… ma questo entusiasmo è più che meritato!

Sono numerosi i momenti di puro rock and roll durante lo show, così come estremamente emozionanti risultano le parti più intime (ed ovviamente acustiche) dello spettacolo: come non citare l’inizio travolgente oppure l’accoppiata "Wild d – Goin’ Where The Wind Blows". Discorso a parte meritano i ripetuti assolo che vedono protagonisti tutti gli elementi della band e che ci impongono almeno un paio di riflessioni: nel particolare il fatto che Pat Torpey,Paul Gilbert, Billy Sheehan ed Eric Martin siano a tutt’oggi musicisti ed artisti di livello assoluto (ascoltare per credere il "duello" tra basso e chitarra all’inizio del secondo cd: una vera perla di tecnica ed atmosfera) capaci di fare musica magari senza spingere al limite come si potevano permettere 15 anni fa (soprattutto la fantastica ed inimitabile voce di Martin necessita di essere gestita durante il lungo live) ma esprimendo sempre una commistione di carica rock, passione e pure e semplici bravura ed esperienza… il tutto supportato da una tecnica straordinaria che li rendeva ben noti fin dagli esordi. La seconda riflessione si rivolge più in generale al livello musicale che gli anni 90 proponevano: i Mr.Big sono una delle band che a tutto diritto può dire di aver rappresentato e portato alla luce un periodo che musicalmente temo non si possa mai più ripetere. Quanta nostalgia per band come loro che sapevano proporsi a livello globale come musicisti completi, capaci e consapevoli, tecnicamente eccellenti e la cui eccellenza rappresentava una costante e non un’eccezione nel panorama musicale… insomma un periodo in cui le band facevano a gara nell’essere inappuntabili e fantasiose, e sempre da studiare per tecnica e sviluppo armonico.

Imperdibile!

di Nicola Esposito

Da un bel po’ di anni a questa parte, ormai, il mondo dell’hard & heavy sta vivendo una stagione di reunion da parte di vecchie glorie del suddetto genere, ognuna vissuta e gestita in modo diverso, ognuna destinata ad avere un esito diverso dalle altre. Non si può dire, difatti, che tutte queste operazioni vadano a buon fine, basta ricordarsi quella disastrosa dei Diamond Head risalente ad un paio d’anni fa. Ma quando si parla di veri e propri “signori” della musica da noi tanto amata, di maestri del pentagramma, di gente dalla classe e dal talento innato come “sua maestà” Paul Gilbert, Billy Sheehan, Pat Torpey ed Eric Martin, ovvero i Mr. Big, il successo non può che essere assicurato.

Chiuse definitivamente le ostilità che a suo tempo misero la parola “fine” al sodalizio artistico, i nostri hanno finalmente deciso di seppellire l’ascia di guerra, accontentando le innumerevoli masse di fans sparse in tutto il mondo che hanno invocato un loro ritorno fino allo sfinimento e lo hanno fatto con un mega tour mondiale che, recentemente, ha toccato anche il suolo italico. Dato l’enorme successo che il tour ha riscosso e continua tuttora a riscuotere in ogni angolo del globo, la band ha giustamente deciso di consegnare l’evento ai posteri fissando il tutto su un doppio CD, registrato al Budokan di quella Tokyo che tante soddisfazioni ha regalato in passato al gruppo. È innegabile, infatti, che il pubblico nipponico sia decisamente quello che negli anni è rimasto più affezionato ai Mr. Big, quindi la scelta era tanto scontata quanto obbligatoria.

L’opera è, a dir poco, di carattere monumentale: due CD contenenti trentadue tracce di cui due sono brani inediti in versione studio. Con questa caterva di canzoni, hanno praticamente riproposto tutto il meglio della loro discografia senza tralasciare proprio nulla: si va dai brani dal taglio più classic rock come l’opener “Daddy, brother, lover, little boy” a quelli più fuori di testa come “Colorado bulldog” e “Addicted to that rush”, senza scordare le mega ballate che hanno decretato il successo commerciale della band come “To be with You” e la cover di Cat Stevens “Wild world” e parlando di cover segnaliamo anche una tiratissima “Smoke on the water” ed il classico degli Who “Baba O’ Riley”, entrambe a giocare il ruolo della ciliegina sulla torta per un live con i controfiocchi che consiglio caldamente tanto a chi ama alla follia i Mr. Big, quanto a chi non li conosce ed è amante del rock energico ma ultratecnico al tempo stesso. Possiamo amarli o odiarli, ma non si può negare che gente del calibro di Paul Gilbert siano dei mostri sacri della musica e, come tali, vanno solo rispettati, apprezzati ed ascoltati in religiosa adorazione.

Si segnala come il miglior live album dell’anno.

www.mrbigsite.com

Tracklist:

CD1
1. Daddy, Brother, Lover, Little Boy (The Electric Drill Song)
2. Take Cover
3. Green-Tinted Sixties Mind
4. Alive and Kickin’
5. Next Time Around
6. Hold Your Head Up
7. Just Take My Heart
8. Temperamental
9. It’s For You – Mars
10. Pat Torpey Drum Solo
11. Price You Gotta Pay
12. Stay Together
13. Wild World
14. Goin’ Where The Wind Blows
15. Take A Walk

CD2
1. Paul Gilbert Guitar Solo
2. Paul Gilbert and Billy Sheehan Duo
3. Double Human Capo
4. The Whole World’s Gonna Know
5. Promise Her The Moon
6. Rock & Roll Over
7. Billy Sheehan Bass Solo
8. Addicted To That Rush
9. To Be With You
10. Colorado Bulldog
11. Smoke On The Water
12. I Love You Japan
13. Baba O’Riley
14. Shyboy
15. Next Time Around *
16. Hold Your Head Up *
17. To Be With You **

* Brano inedito in versione studio
** Bonus track in versione acustica

Band:

Eric Martin – voce
Paul Gilbert – chitarra
Billy Sheehan – basso
Pat Torpey – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*