Novareign – Legends

 

M-Theory Audio – Febbraio 2018

Ora dell’aperitivo, stappiamo una birra e ascoltiamo questo lavoretto fresco fresco. NOVAREIGN, ossia Power Metal band californiana in attività da otto anni,  travagliati per via di diversi cambi di membri che l’ hanno tenuta fuori dai giochi per un lungo periodo e con all’attivo solo questo LEGENDS, uscito oggi per M-Theory Audio.

Play.

Un fuoco arde, una danza propiziatoria e la battaglia. CALL ON THE STORM. Potenza e tempesta, cavalcata imperiale. MACE OF A FIST, groove iniziale e tanto Nintendo Metal, tanto per intenderci, quello caro ai più blasonati Dragonforce. Corde rosso fuoco e polsi doloranti. Portate un antinfiammatorio. E se MOAF strizzava l’occhio a Herman Li e soci, questa BEYOND THE COLD fa direttamente lingua in bocca con la band inglese. E allora! Orca quanti deja vu, HEAVY HEART mi riporta, per l’intro di batteria, a Operation Ground and Pound. Ok li amate ma un po’ di contegno. SKYLINE continua a non badare agli autovelox, viaggiando a razzo per nove minuti con sprazzi di groove abbastanza interessanti. Un uomo cammina sotto la pioggia, entra,si siede, sfoglia un libro. Una chitarra acustica, arpeggi aggraziati, TO WANDER THE STARS, strumentale, piacevole, apre il sipario a THE BUILDER, a parer mio il pezzo più riuscito e originale dell’ intero album. Cambi di tempo, assoli incrociati a dare vibrazioni, belle sensazioni. Wow. Ecchellà… Mi stavo quasi abituando bene, quando ecco tornare la dragonforcemania.
BLACK AS THE DEAD OF NIGHT, dal titolo assai doom, è in realtà ancora power alimentato a nitrometano. Virtuosismo. Termina l’ opera LEGENDS, titletrack dalla struttura assai solida e ben assemblata tra power e heavy classico. Complessa. Vedo un’ anima, c’è pathos. C’è del buono. Il disco è suonato alla grande e non si discute, i musicisti sono semplicemente perfetti ed è un dato di fatto. Il tutto però (o almeno quasi tutto) , è già sentito e risentito. Ok avere delle influenze ma qui si esagera.

Se siete puri defenders del Power Metal, ordinatelo e godete appieno, se siete metallari marcioni e ubriaconi, dediti al sesso facile, passate altrove.

 

Tracklist:
Call On the Storm
Mace of A Fist
Beyond the Cold
Heavy Heart
Skyline
To Wander the Stars
The Builder
Black As the Dead of Night
Legends

Band:
David Marquez – voce
Danny Nobel – chitarra
Balmore Lemus – chitarra
Moises Galvez – basso
Paul Contreras – batteria

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*