Orianthi – Heaven In This Hell

Waterfront Records – Marzo 2013

A 4 anni dal suo ultimo album, “Believe“, Orianthi ha partorito il suo nuovo lavoro, “Heaven In This Hell“, un album di 11 brani e 2 bonus track, prodotto da Dave Stewart.

Dall’ Agosto 2011, Orianthi, è entrata a far parte della band con cui Alice Cooper ha presentato, in tournèe mondiale, l’album “Welcome 2 My Nightmare”. Io ho assistito al concerto di Roma del 12 Ottobre 2011, in prima fila, difronte la postazione della giovane chitarrista proprio per ascoltare ed osservare meglio le sue prodezze, che devo ammettere sono state quasi impeccabili, in quanto dal vivo rende molto, proprio come in studio.

Heaven In This Hell” è il suo terzo album, e come sempre, Orianthi, dimostra le sue magnifiche abilità di cantante e chitarrista, con il suo stile blues/rock molto moderno che affaccia facilmente al pop di ultima generazione.

Il brano omonimo dell’album fa da apripista con la giusta grinta, dall’animo decisamente rock. Da notare l’ assolo, che ci ricorda molto lo stile di Zakk Wylde, solo un pò più raffinato, e l’outro molto spagnoleggiante. A seguire abbiamo “You Don’t Wanna Know“, che come il quarto brano dell’album, “If You Think You Know Me“, suona come molti brani ‘già sentiti’ e risulta molto piatto. “Fire” è un Blues/Rock che non ha nulla da invidiare al caro Joe Bonamassa, caratterizzato da un bel riff e dalla voce distorta. E’ in brani come questo che si sente molto la maturazione artistica di Orianthi, il tocco chitarristico e la parte vocale ne sono la conferma. In “How Do You Sleep?” e “Frozen“, la protagonista sfoggia ancora una volta il suo talento dando anche più spazio al fervore strumentale. La prima è una ballata tranquilla in cui Orianthi riesce a creare un ottimo feeling tra la sua voce e la musica, intrattenendo ottimamente l’ascoltatore, l’altra è certamente un pò più movimentata ma la sostanza è la stessa. I successivi brani, “Rock“, “Another You“, “How Does That Feel?“, ma anche l’ultima “If You Were Here With Me“, sono dei brani prevalentemente di natura pop, ricordano molto lo stile dello scorso album (“Believe“), e a mio parere Orianthi quì poteva osare un pò di più ma la sua scelta è quella di attenersi ad un pricipio più commerciale, condizionata forse dal produttore Dave Stewart, che ha contribuito alla composizione e all’ arrangiamento. Non preoccupatevi, questa scelta è infatti solo momentanea, infatti Orianthi risponde subito ed egregiamente a colpi di Blues con “Filthy Blues“, in cui delizia le orecchie e l’anima di tutti noi amanti del genere.

Tirando le somme, questo album risulta molto più maturo dei precedenti ed ha sicuramente confermato le aspettative, e anche se in molte occasioni si sforza di rimanere un prodotto abbastanza commerciale in altrettante altre situazioni, Orianthi sgancia completamente il freno a mano dando libero sfogo alla vena artistica (molto tecnica, ma allo stesso tempo anche molto melodica) con cui ci ha fatti innamorare.

orianthi.com

Tracklist:

1. Heaven In This Hell
2. You Don’t Wanna Know
3. Fire
4. If U Think U Know Me
5. How Do You Sleep?
6. Frozen
7. Rock
8. Another You
9. How Does That Feel?
10. Filthy Blues
11. If U Were Here With Me
12. Better With You

Band:

Orianthi Panagaris – voce, Chitarra
Brian Chiusano – chitarra
Paul Bushnell – basso
Chris Chaney – basso
Michito Sanchez – percussioni
Josh Feese – batteria
Frank Zummo – batteria

Gruppi_Orianthi_Orianthi-Orianthi2013

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com