Primal Fear – Best Of Fear

 

Frontiers Music Srl – Novembre 2017

Tempo di bilanci per i Primal Fear. Solitamente la pubblicazione di una raccolta è un modo per temporeggiare in attesa che arrivino le idee per un nuovo album.
Non è il caso della band tedesca, visto che nel 2018 dovrebbe uscire il nuovo disco di inediti.
Best Of Fear’ è un riassunto degli ultimi dieci anni con Frontiers Music, passati a suon di heavy metal, concerti e tanto altro.
Come da consuetudine non mancano gli inediti, che, come nel caso dei Primal Fear sono appetibili e non i classici scarti lasciati impolverati in soffitta per anni.
Diciamo che al giorno d’oggi le compilation non hanno più l’appeal di un tempo (mi vengono in mente ‘Cross Road’ dei Bon Jovi o ‘Vault’ dei Def Leppard che vendettero svariati milioni di copie) e sinceramente non hanno neanche poi tanto senso, se non appunto per la presenza di brani inediti e qualche chicca che a volte viene inserita nel greatest hits.

Per quanto riguarda le nuove canzoni (tre più un intro), il piatto è decisamente gustoso, ‘Predator’ e ‘Thrill Of Speed’ confermano i Primal Fear come uno dei gruppi migliori in ambito power metal.
Le due songs sono nello stile classico della band, muro di chitarre, sezione ritmica devastante e il solito Ralf Scheepers sugli scudi.
La vera sorpresa è la cover di ‘If Looks Could Kill’ delle Heart (presente nel disco ‘Heart’ del 1985) qui riproposta in maniera perfetta. Addirittura quasi meglio dell’originale, merito dell’arrangiamento meno patinato che dona un tiro pazzesco, insomma una killer song.

Il resto della scaletta è un lungo viaggio attraverso la musica dei Primal Fear, che va da ‘New Religion’ fino all’ultimo ‘Rulebreaker’.
Chi segue i Primal Fear sa di cosa parliamo, per chi si avvicinasse alla band per la prima volta, beh canzoni come ‘The End Is Near’, ‘In Metal We Trust’, ‘Unbreakable’, ‘King For A Day’, ‘Black Rain’, ‘Angels Of Mercy’, la bellissima ‘Everytime It Rains’ e ‘Fighting The Darkness’ dovrebbero bastare per capire l’universo musicale della band tedesca e andare a recuperare anche le produzioni pre-Frontiers.
Best Of Fear’ è un riassunto di dieci anni di carriera che hanno sancito la definitiva consacrazione dei Primal Fear come una delle migliori (se non la migliore) power metal band in circolazione, capace di guardare al futuro senza mai snaturarsi e mantenendo intatta la propria fede metallica.

Attendiamo fiduciosi il nuovo disco, che ne sono convinto, sarà come sempre devastante.

www.primalfear.de

Tracklist:

CD 1:

1.Area 16 (New Song)
2.Predator (New Song)
3.If Looks Could Kill (New Song)
4.Thrill Of Speed (New Song)
5.The End Is Near
6.Strike
7.Sign Of Fear
8.In Metal We Trust
9.When Death Comes Knocking
10.Six Times Dead
11.Angels Of Mercy
12.Unbreakable
13.Riding The Eagle
14.Rulebreaker
15.King For A Day
16.Bad Guys Wear Black

CD 2:

1.Everytime It Rains (Feat. Simone Simons)
2.We Walk Without Fear
3.Fighting The Darkness (Long Version)
4.Hands Of Time
5.One Night In December
6.The Sky Is Burning
7.Where Angels Die
8.Black Rain
9.Born With A Broken Heart (Feat. Liv Kristine Remix)
10.Born Again
11.The Man (That I Don’t Know)

Band:

Ralf Scheepers – voce
Tom Naumann – chitarra
Alex Beyrodt – chitarra
Magnus Karlsson – chitarra, tastiere
Francesco Jovino – batteria
Mat Sinner – basso, voce

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*