Purerst of Pain – Solipsis

 

Purerst of Pain – Marzo 2018

Album prodotto da Merel Bechtold, mixato da Mantis Audio e masterizzato da Jens Bogren, famoso per aver compiuto lavori di alta qualità per band quali: Opeth, Arch Enemy e Soilwork.  Merel Bechtold è stata la responsabile del progetto grafico e il bassista Frank van Leeuwen ha progettato e finalizzato la copertina dell’album. Solipsis, è l’album che oggi ho avuto il piacere di ascoltare, è composto da 14 tracce e le menti poste alla creazione di questo disco di ottima fattura tecnica sono i PUREST OF PAIN, quintetto Death Metal melodico Olandese formatosi nel 2008. 

I PUREST OF PAIN per incuriosire ulteriormente noi fan sul loro nuovo notevole lavoro musicale, hanno recentemente rilasciato un audio video tratto dall’album per il singolo Terra Nil, (che può essere visto qui) singolo che mi è colpito particolarmente, sono sei minuti di vero e proprio piacere, dalle musicalità soft e melodiche, per così dire.

Solipsis, come rivelano i PUREST OF PAIN, è un album che ha avuto la durata di scrittura e di masterizzazione della bellezza di sette anni. Un vero e proprio lavoro di cesello è stato fatto su questo bellissimo disco, curato e preparato con attenzione e metodo.

Disco scritto principalmente da Merel Bechtold pregevole chitarra che ha girato il mondo con band di notevole calibro come: Delain e MaYaN, band le quali però non hanno distratto la cantautrice Olandese dal suo progetto. Anche gli altri quattro membri della band hanno contribuito notevolmente a questo disco poiché hanno messo a disposizione del gruppo la loro grande esperienza, infatti il chitarrista Michael van Eck ha scritto la canzone E.M.D.R., e i testi sono provenienti dalla potente voce del gruppo, J.D. Kaye.

Il disco ha richiesto un impegno notevole da parte del quintetto, concentrandosi anche dal vivo, dove hanno presenziato agli show di apertura di importanti band come: Opeth, Textures, Suicide Silence, Unearth e Attack Attack!. Come raccontano i PUREST OF PAIN “la maggior parte del lavoro dal vivo è stato fatto per aiutare il finanziamento del disco” a sottolineare il fatto che si tratta di un disco fortemente sentito e voluto a gran forza dalla band. Solipsis è un album orientato alla chitarra, che scoperto piano piano rivela una fusione perfetta tra i toni che lo compongono, come la brutalità del cantato con il consueto growl a tratti alternato da voci pulite e, i riff melodici e assoli regalati dalla chitarra, creando un filone di emozioni uniche scaturite dall’impatto melodic delle musiche.Abbiamo già avuto l’occasione di apprezzare i PUREST OF PAIN, questa band proveniente dal nord Europa, laddove la cultura del metal è su un altro pianeta, in particolare nei due loro precedenti componimenti, l’album Revelations in Obscurity (2011), e il singolo Momentum (2013) di cui troviamo una riedizione in Solipsis. L’opinione che ho del disco, che ho molto apprezzato per altro, è che sia un lavoro davvero ricercato e realizzato con cura dei dettagli.

Persino il titolo dell’album, Solipsis, ha un significato più profondo, quasi filosofico e soggettivo, chissà che magari questi ragazzi non abbiano voluto divertirsi con noi fan e, abbiano voluto stimolarci già dall’analisi del titolo di questo loro ultimo album, per vedere le conclusioni che potevamo soggettivamente trarre.  

Soggettivismo, individualismo esasperato, per cui ogni interesse è accentrato su di sé e tutto il resto

Di fatto, per quel che mi riguarda, consiglio vivamente questo CD per contenuto e qualità. Il resto è solo Solipsis.

www.purestofpain.com/home

Track list:
1. The Pragmatic
2. Truth-seeker
3. Vessels
4. Crown of Worms
5. Momentum
6. The Sleep of Reason
7. Tidebreaker
8. Trial & Error
9. Terra Nil
10. Noctambulist
11. E.M.D.R.
12. Phantom Limb
13. The Solipsist
14. The End

Band:
J.D. Kaye  – voce
Merel Bechtold – chitarra
Michael van Eck – chitarra
Frank van Leeuwen – basso
Joey de Boer – batteria

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*