Rebels of Scandinavia Tour – Freakout, Bologna – 14 settembre 2014

Supercharger - The Scams - Thundermother

 

 

Lunedì… Primo giorno della settimana. Il giorno in cui la maggior parte degli esseri viventi che calpestano il nostro pianeta è pronto per andare a lavorare con evidente e malcelato malumore. A volte si pensa che il lunedì porti sfortuna poichè è causa di malesseri, ansie e inquietudini. Lunedì giorno che viene indicato come il migliore per iniziare una dieta… ‘…basta mi metto a dieta da lunedì…‘, lunedì… povero lunedì!

Il lunedì non è certo un giorno che invoglia le persone a uscire proprio perchè primo giorno della settimana lavorativa, i cinema chiusi, i barbieri e coiffeur altrettanto chiusi (non c’entra niente lo so), non è il giorno migliore, quello adatto a far uscire di case le persone, meglio rimanere comodamente seduti sul divano, pensando alla sveglia del giorno dopo invece che agghindarsi ed essere pronti ad assaporare un po’ di rock’n’roll… peccato, davvero. Peccato di pigrizia!

Questa volta il peccato di pigrizia che ha attanagliato tante persone verrà pagato a caro prezzo e farà nascere tanti rimpianti e, oramai inutili, ripensamenti.

Al Freakout di Bologna, lunedì 14 settebre, vi siete persi un grande spettacolo offerto da tre band scandinave a sugellare l’ultima delle due date ialiane del ‘Rebels of Scandinavia Tour‘ con SuperCharger, The Scams e Thundermother, parte del tour europeo iniziato ai primi di settembre e che terminerà in Spagna a metà del prossimo mese di ottobre. Un magnifico tour bus nero, una bella atmosfera grazie a volti sorridenti e scintillanti, entusiasmo a mille, ma pubblico quasi non pervenuto, pochino davvero. Che peccato mortale è la pigrizia…

Quanti spettatori? circa 50 o giù di lì… felici, simpatici, saltellanti… non pagheranno per quel peccato, magari per altri sì, ma non per quello. Comunicando in varie lingue, dal danese all’italiano, dallo svedese all’inglese, dallo spagnolo alle spruzzate linguistiche in finlandese… ed eravamo solo in 50… che divertimento…

E la cosa più bella è stata la calda atmosfera, creata proprio dai protagonisti del tour, da quei 14 musicisti che si sono esibiti sul piccolo palco del Freakout. Bravi, entusiasti, grintosi e pieni di energia e del giusto sudore. SuperCharger, The Scams e Thundermother hanno suonato davanti a 50 persone con una professionalità davvero ammirevole, spaccando, di brutto, con la carica di chi vuole mettersi in mostra e conquistare il mondo sempre e comunque. Certo sembrava di stare in sala prove durante una sessione di preparazione a un concerto… Sembrava. E’ stato davvero bello e divertente poichè lo spirito espresso è stato quello giusto, quello esplosivo e fragoroso, e per questo mi sento di ringraziare le tre band salutando i musicisti uno per uno e dicendo loro: ‘Bravi’!!! Filippa delle Thundermother che scende tra noi a fare un lungo assolo, la simpatia di Daniel Kvist degli Scams che ci dice che la testata del suo amplificatore è andata, il sudore grintoso di Linc Van Johnson e di tutti gli altri  SuperCharger, creano il giusto senso di amichevole potenza…

50 o 500 non sembra aver fatto la differenza, il giusto atteggiamento dei rocker sul palco ha fatto loro onore e ha dimostrato che la professionalità è dote importante e rara ai giorni nostri.

Non vorrei sentire le lamentele a proposito della mancanza di concerti rock, metal e via dicendo in Italia, quando ci sono c’è poca affluenza e se aspettiamo solo i grandi nomi tutto diventa facile… ricordo di aver visto gli attuali grandi quando suonavano in club come questo e anche in quelle occasioni c’erano le solite 50 persone… Il rock’n’roll è rock’n’roll sempre, altrimenti… ‘…troppo comodo vincere facile…

Ringrazio Francesco, Vittorio, Thomas, Giorgia e Filippa per avermi sopportato… lunga vita al rock’n’roll…

La seguente non è una galleria fotografica… solo un piccolo ricordo…

Articoli Correlati

About Francesco Amato 536 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com