Rob Rock – Holy Hell

Candlelight – Settembre 2005

Che disco ragazzi!!!!
Sinceramente non mi aspettavo un ritorno così clamoroso da parte del buon “vecchio” Rob Rock. Anche se la qualità degli ultimi due album era comunque elevata, con Holy Hell il carismatico singer americano si è proprio superato.

Innanzitutto colpiscono l’aggressività e i suoni delle chitarre a volte, soprattutto nelle ritmiche, quasi thrash. Merito sicuramente della produzione semplice e senza tanti fronzoli di Roy Z, ormai personaggio importante in ambito heavy metal, viste le numerose collaborazioni (Bruce Dickinson e Rob Halford tra gli altri).

Si inizia alla grande con Slayer of Souls, First Winds of the End of Time, Calling Angels e Holy Hell. Queste prime quattro tracce valgono da sole l’acquisto dell’intero cd. La band si dimostra ben affiatata e tecnica al punto giusto, puntando molto sull’incisività dei brani e non solo a stupire con assoli inutili e noiosi. Personalmente ho molto apprezzato la scelta di un suono a tratti moderno ma sempre dannatamente heavy metal.In questo modo Rob ha dimostrato di non voler rimanere ancorato a sonorità ormai vetuste, ma di guardare con intelligenza al presente, senza per questo snaturare il proprio sound, ancora fottutamente heavy metal.

Il disco prosegue su altissimi livelli con I’m a Warrior, altro pezzo da novanta che vagamente mi ha ricordato ‘Nasty Reputation’, brano di Axel Rudi Pell, cantato proprio dallo stesso Rock, ai tempi in cui militava nella formazione del chitarrista tedesco. Un attimo di pausa con la ballad I’ll Be Waiting for You, dedicata al padre scomparso, e subito si ritorna su binari heavy con When Darkness Reigns e The Revelation. In chiusura troviamo Move On, brano cantato assieme a Tobias Sammet degli Edguy. A dir la verità questo mi sembra l’unico punto debole del cd, anche se alla fine il pezzo si ascolta volentieri.

Alla faccia di tutte le nuove tendenze, l’heavy metal non morirà mai finchè esisteranno personaggi come Rob Rock, veri esempi di umiltà e coerenza. Consigliato a chi vuole ascoltare dell’ottimo heavy metal, e rigenerarsi dopo un pomeriggio passato tra Linkin Park e Papa Roach.

www.robrock.com

Tracklist:
1. Slayer Of Souls
2. First Winds Of The End Of Time
3. Calling Angels
4. Holy Hell
5. Lion Of Judah
6. I’m A Warrior
7. I’ll Be Waiting For You
8. When Darkness Reigns
9. The Revelation
10. Move On

Band:
Rob Rock – voce
Rick Renstrom – chitarra
Bob Rossi – chitarra
Andreas Olsson – basso
Bobby Jarzombek – batteria

[amazon template=wishlist&asin=B0007Z0XDM]

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*