Scaphism – Unutterable Horrors

 

Horror Pain Gore Death Productions – Gennaio 2018

Scaphism, un antico metodo persiano di esecuzione, progettato per infliggere una morte lunga e dolorosa cospargendo di miele la testa della vittima, esponendola poi al sole e diventando così preda degli insetti.
Scaphism è anche il nome di una death metal band americana attiva dal 2007, un nome interessante che arriva direttamente dall’underground. ‘Unutterable Horrors’ è il loro secondo lavoro, un bel dischetto di incorruttibile e genuino death metal.

Mezz’ora scarsa come ai bei tempi dei Deicide, otto tracce suonate in maniera ineccepibile dal quartetto di Boston, che forti di un songwriting di buon livello riesce a guadagnarsi una buona votazione finale.
Gli Scaphism vanno subito al sodo, non si perdono in chissà quali trame arzigogolate e puntano sull’immediatezza e la freschezza date da una produzione abbastanza scarna ed efficace.
Unutterable Horrors’ scivola via che è un piacere, si potrebbe definire un disco scorrevole, come un buon libro che si fa leggere in pochi giorni.

Per quanto riguardo le canzoni mi sento di segnalare l’opener ‘Gruesome Unmentionables And Unutt’, ‘Malapropos Cardiectomy’, ‘Vaults Of Pestilence’ e le conclusive ‘Excoriated And Excarnated’ e ‘Hypovolemic Purification’ non tanto per i titolo succulenti e putridi, ma perché incarnano lo spirito del death metal e rispecchiano le reali qualità degli Scaphism.

Come spesso accade c’è chi preferisce proposte più innovative, chi magari predilige sonorità più old school e ancorate al glorioso passato e chi riesce ad apprezzare entrambe.
Gli Scaphism sicuramente potranno piacere a un pubblico che è cresciuto con il death metal degli anni novanta. Il mercato si sa, è inflazionato in ogni genere musicale, diventa sempre più difficile emergere, tutti hanno il diritto di provarci, ma non sempre ciò accade.

Perché gli Scaphism dovrebbero riuscirci? Ascoltate ‘Unutterable Horrors’ e valutate se dargli una possibilità o no. Io ho già deciso.

www.facebook.com/scaphism

Tracklist:

1.Gruesome Unmentionables And Unutterable Horrors
2.Malapropos Cardiectomy
3.Mitte Eos Ad Infernos
4.Vaults Of Pestilence
5.Trepanate The Undesired
6.The Feaster From The Stars
7.Excoriated And Excarnated
8.Hypovolemic Purification

Band:

Evan Woolley – chitarra
Tony Jordan – voce
Alex Fewell – batteria
Erik Jordan – basso

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*