Spitefuel – Second to None

 

MDD Records – Aprile 2017

La Germania è da sempre terreno fertile per il Metal e ancora oggi continua a sfornare gruppi interessanti. Nello specifico, parleremo degli SPITEFUEL, band di Heilbronn nata solo un anno fa e fresca di debutto col full-lenght “SECOND TO NONE“, registrato presso il
Troisdorf Gernhart Studio, lo stesso di Destruction, Tankard e SuidAkra. Epic?

Che entry pomposa e tronfia questa ON BURNING WINGS. E quando pare che gli assi siano stati calati,ecco invece venir fuori il vero spirito, PURIFIED. Metal massiccio, virile, che mi riporta alla mente i più recenti Testament e i connazionali Primal Fear. Le borchie sono lucide e il cuoio vissuto mentre risuona BY MY HAND. Heavy ottantiano, assoli fulminanti, cori, che quasi mi ritrovo in spandex e mi ricrescono i capelli. Entry di basso, profonda,tanto robusta da esser quasi sensuale. WHOREHOUSE SYMPHONY, discostandosi dal target finora proposto, mette in mostra invece il lato più Rock della band, un lato sleazy, sfrontato. E come di rito, da veri fedeli dell’80 style, ecco la ballad. REGRETS, storia di rimpianti tutta pathos e adrenalina. Si continua con ciò che fu il singolo che li portò alla ribalta, SLEEPING WITH WOLVES. Si scapoccia,si salta, si intonano i cori. Pezzo trascinante, carico come una molla, nei suoi sei minuti passa dall’Hard di scuola Def Leppard all’Heavy di scuola Maiden, scorrendo un’intera decade di influenze.
ADAMAH’S TRIBE introduce sorniona, cupa, TRIAD OF FAITH. Ritmiche accattivanti, assoli ruffiani, cambi di tempo… e questo piace… oh come mi piace. Si rifiata con la seconda ballad qui proposta. FLY, brano totalmente acustico, è un volo ad ali spiegate. Da ascoltare a occhi chiusi. Da godere. Però ora basta che troppo zucchero fa male. E infatti pare quasi che il messaggio arrivi perchè la seguente DEVIL’S DARLING si ripropone nei canoni metallici dei Nostri. Tanto tanto Metal, la mente vaga, si assaporano i maestri Helloween e Gamma Ray, si alzano le corna al cielo. Chiude IT REMAINS EMPTY FOREVER, tripudio del sacro vessillo del Metallo.
Pezzo potente quanto orecchiabile,sin dal primo ascolto,te lo canticchi e ne segni il tempo.
Che il Metal sia sempre con Voi.

Novità?
No, per chi il Metal lo ascolta da una vita, questi sono degli standard del genere, d’altronde l’estrazione e le radici non si possono  nascondere, ciò nonostante, è proprio questo ritorno agli albori la vera forza del disco. Ossia del sano Heavy, spensierato, potente e suonato comunque alla grande. Band da tenere d’occhio e assolutamente da seguire. Ne vedremo delle belle.

www.facebook.com/Spitefuel

Tracklist :

1 On Burning Wings
2 Purified
3 By My Hand
4 Whorehouse Symphony
5 Regrets
6 Sleeping with Wolves
7 Adamah’s Tribes
8 Triad of Faith
9 Fly
10 Devil’s Darling
11 It Remains Empty Forever

Band :

Stefan Zörner – voce
Timo Pfluger – chitarra
Tobias Eurich – chitarra
Finn Janetzky – basso
Björn-Philipp Hessemüller – batteria

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*