Stahlsarg – Mechanisms Of Misanthropy

 

Non Serviam Records – Ottobre 2017

Secondo album per la black metal band inglese, scoperta da Hellhammer dei Mayhem, e oggi un nome di rilievo grazie anche ai numerosi concerti in giro per l’Europa.

Come ripeto spesso, l’underground, soprattutto in ambito death/black, è in grado di offrire proposte musicali molto valide e interessanti.
Tolti i grandi nomi, meritevoli o meno che siano, tanti gruppi ‘minori’ continuano a produrre musica che mantiene vivo e vegeto il settore.
L’epoca d’oro di questo genere è tramontata da anni, quel periodo è irripetibile in quanto a qualità delle uscite, atmosfera generale e tanto altro, si è tornati forse a una dimensione più genuina e meno costruita soprattutto a livello di immagine e stereotipi.

Gli Stahlsarg, provenienti dal Suffolk, con ‘Mechanisms Of Misanthropy’ rilasciano un succulento e marcio disco di black metal old school.
Già dalle prime note di ‘Raise The Dead’ si capisce che i barocchismi e le sperimentazioni qui non trovano terreno fertile.
Buona la produzione di Danny B Takoma (Criminal, Lockup), pulita e dinamica, che mette in risalto gli strumenti mantenendo però lo spirito underground.

Si alternano momenti di pura ferocia oscura e letale come ‘Pharmaceutical Frontline’, e ‘Aerial Night Terrorists’ e altri dove la lunga durata permette al pezzo di avere una struttura più complessa che alterna attimi esplosivi e break più atmosferici, ‘Blonde Poison’ (la migliore del disco), ‘Das Fallbeil’ e ‘In The Lungs Of The Earth’ ne sono un esempio.

Alla fine del disco, viene voglia di riascoltarlo, e questo è un bene e una testimonianza del buon lavoro fatto da questi ragazzi.
Insomma gli Stahlsarg hanno le carte in regola per piacere ai puristi del black, e ritagliarsi il giusto spazio nell’indispensabile underground musicale.

La Non Serviam Records si sta rivelando un’etichetta attenta, specializzata nel death/black, che vede tra i propri gruppi realtà molto interessanti come i nostri Darkend, i tedeschi Invoker e ovviamente gli Stahlsarg.

www.stahlsargofficial.com

Tracklist:

1.Raise The Dead
2.Das Fallbeil
3.Blonde Poison
4.Pharmaceutical Frontline
5.Far Beyond The Dragons Teeth
6.Burn And Destroy
7.Hope Lies Frozen
8.A Will To Endure
9.Aerial Night Terrorists
10.In The Lungs Of The Earth

Band:
Eissturm – chitarra, voce
Krieg – chitarra
Destruction – basso
Eisenfaust – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*