Stephen Pearcy – View To A Thrill

 

Frontiers Music Srl – Novembre 2018

Tralasciando le beghe e i continui cambi di formazione in casa Ratt, oggi ci concentriamo sul nuovo album da solista del cantante Stephen Pearcy. ‘View To A Thrill’, pubblicato come il suo predecessore ‘Smash’ dall’etichetta Frontiers Music, è come sempre un concentrato di “Ratt & Roll”, undici tracce molto energiche che faranno felici gli estimatori della band americana. Stephen Pearcy, ormai prossimo ai sessant’anni, si contraddistingue sempre per la sua ugola tagliente e aspra, abbastanza simile a trent’anni fa quando con la sua band spopolava nelle classifiche.

U Only Live Twice’ e ‘Sky Falling’ si avvicinano notevolmente ai Ratt dei primi album, brani semplici e molto coinvolgenti, ritornelli orecchiabili e riff di chitarra magari già sentiti tante volte ma che apprezziamo lo stesso.
Il ritmo si mantiene alto con ‘Malibu’ e ‘One In A Million’ parliamo sempre di rock ad alto voltaggio, non trascendentale ma spensierato, necessario in questi tempi a volte troppo bui e seriosi.
Qualche piccolo scivolone il nostro Stephen lo commette con ‘Double Shot’, ‘Secrets To Tell’ e ‘Dangerous Thing’ francamente bruttine e senza mordente.
Interessante invece ‘Not Killin’ Me’ canzone dotata di una buona melodia e che si discosta dal classico Ratt Sound.

I’m A Ratt’, ‘From The Inside’ e ‘Violator’ confermano il buono stato di forma di Pearcy e un’ispirazione che si mantiene viva e coinvolgente.

Poche parole, tanti fatti e tanto rock. ‘View To A Thrill’ non è il disco dell’anno ci mancherebbe, però contiene una manciata di ottime canzoni che rinnovano lo stile e l’energia che avevano i Ratt degli anni d’oro. Stephen Pearcy ruggisce e graffia ancora, non avevamo dubbi.

www.officialstephenpearcy.com

Tracklist:

1.U Only Live Twice
2.Sky Falling
3.Malibu
4.One In A Million
5.Double Shot
6.Secrets To Tell
7.Not Killin’ Me
8.Dangerous Thing
9.I’m A Ratt
10.From The Inside
11.Violator

Band:

Stephen Pearcy – voce
Erik Ferentinos – chitarra, cori, tastiere
Matt Thorne – basso, cori, tastiere
Scot Coogan – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com