AGGLUTINATION METLA FESTIVAL: Partito il crowdfunding per contribuire a salvare uno dei più prestigiosi festival del Sud Italia

Comunicato Stampa

Nella giornata nel 19 febbraio 2020, la notizia della quasi sicura fine dell’Agglutination Metal Festival, fine annunciata dopo ben 25 anni ed altrettante edizioni è risuonata, per il popolo metallico di tutta Italia, più come una chiamata alle armi che una sconfitta: problemi di natura economica infatti, rischiano di metter (questa volta per sempre) fine alla fortunata kermesse “metallica” lucana.

Nell’immediato seguito dell’accaduto però, sono apparse richieste da parte di un numero spropositato di utenti provenienti da tutta Italia, desiderosi di voler dare un piccolo aiuto economico nel far sì che il Festival Metal più longevo d’Italia (e molto probabilmente anche a livello europeo) possa risorgere dalle sue ceneri come una infuocata fenice!

Gerardo Cafaro, da sempre direttore artistico della longeva manifestazione lucana, ha deciso quindi di far sì che un crowdfunding possa, per la prima volta in assoluto nella storia del Festival,  prender piede: è così che ora l’affezionatissimo popolo metallico potrà finalmente sostenere la continuità della manifestazione, ora come mai fino ad ora  a serio rischio di cancellazione definitiva.

La ragione di questa cancellazione, come già accennato di natura unicamente economica, risiede in una piccola serie di debiti accumulati nel corso della precedente edizione, di certo non esagerati ma a cui il buon Gerardo Cafaro questa volta non riesce proprio a far fronte (contrariamente a quanto miracolosamente sempre fatto ogni anno), rischiando così anche conseguenze a livello personale che noi tutti vorremmo evitargli.

Gerardo è visto infatti, da parte del polo Meridionale in primis e poi anche tricolore negli ultimi anni, come un uomo simbolo nel campo delle manifestazioni Metal a livello nazionale: è da venticinque anni, infatti, che Gerardo rischia ogni cosa per poter mettere su ogni anno una nuova edizione della sua creatura e noi tutti lo sappiamo bene!

E di fatti ora proprio noi, ormai affezionati alla sua creatura oltre ogni misura quantificabile, abbiamo deciso di dare seguito alle nostre richieste di voler aiutare il Festival a risorgere: questa volta la “Chiamata alle Armi” del popolo Metal, motto di “Manowariana” memoria, è una cosa reale e tangibile!

Gerardo ha fatto tanto per la nostra terra, per far sì di renderla appetibile anche da parte dei più grandi rappresentanti della nostra musica preferita, che fino a prima del suo intervento difficilmente azzardavano nello scendere così “in giù per lo Stivale” allo scopo di portare ai nostri popoli la loro musica!

Gerardo ha, a conti fatti, spezzato questo gelo e portato a noi il calore umano dell’acciaio tuonante!

Ora sta a noi fare qualcosa per aiutare lui.

E tu…sei dei nostri?

 

Segue il testo ufficiale diffuso dal direttore artistico e il link ufficiale.

Eravamo sul punto di crollare, ma se oggi Agglutination é il festival heavy metal più longevo in Italia lo dobbiamo in primis a tutti voi, che da anni siete parte vera di questa manifestazione e continuate a supportarlo con il cuore. Onorati delle centinaia di messaggi di supporto e dalla caparbietà di farci creare una raccolta fondi perché in Agosto la XXVI edizione si deve fare, anche se ci sono mille difficoltà da affrontare. Non ci possiamo fermare e neppure dobbiamo mollare, noi organizzatori e voi insieme per far si che questa nuova sfida vada in porto cosicché dopo il 15 aprile poter pensare ad una nuova edizione e a nuovi gruppi. Non possiamo farci illusioni ma con l’aiuto di tutti dobbiamo crederci.
Ecco il link per il crowdfunding ove potete facilmente fare la vostra donazione e ancora una volta… grazie, grazie, grazie!!

Il link per contribuire è il seguente:

https://www.produzionidalbasso.com/project/xxvi-agglutination-metal-festivalsalviamo-il-festival/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X