Uno dei chitarristi più famosi al mondo, Alexi Laiho, è morto. Il musicista, noto soprattutto come frontman dei Children of Bodom, è morto nella sua casa di Helsinki, in Finlandia, la scorsa settimana. Laiho aveva sofferto di problemi di salute durante i suoi ultimi anni.

Alexi Laiho e il batterista Jaska Raatikainen hanno fondato Children of Bodom nel 1993, e la band è stata una delle band metal più acclamate a livello internazionale in Finlandia fino al loro ultimo concerto di addio nel dicembre del 2019. L’anno scorso Alexi Laiho aveva messo i insieme Bodom After Midnight, che hanno registrato tre canzoni e girato un video musicale, che sarà pubblicato in seguito postumo.

Oltre ai Children of Bodom, Laiho era noto per atti come Warmen, Sinergy, Kylähullut e The Local Band. Premiato con un Metal Hammer Golden Gods e diversi altri premi internazionali, il chitarrista è stato anche la star principale, guidando un gruppo di cento chitarristi al Festival di Helsinki nel 2015 in 100 Guitars From Hel – un imponente pezzo da concerto che ha composto.

“Siamo devastati dalla morte improvvisa del nostro caro amico e membro della band. Le parole non possono descrivere questo shock e la profonda tristezza che proviamo”,

le parole di Daniel Freyberg, Mitja Toivonen e Waltteri Väyrynen dei Bodom After Midnight.

Laiho era particolarmente vicino alla sua sorella maggiore, ai genitori e alla figlia di sua sorella.

“Siamo tutti assolutamente scioccati e devastati. Chiediamo privacy e comprensione durante questi tempi difficili. Il funerale del mio fratellino avrà luogo in privato”.

Laiho aveva recentemente completato il lavoro sull’album di debutto di Bodom After Midnight, la band è stata lanciata dopo la separazione dei Children Of Bodom nel 2019.

 

 

Alexi Laiho live – foto di Ema Contino
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi