Axel Rudi Pell – Diamonds Unlocked

 

SPV / Steamhammer – Settembre 2007

L’anima di un chitarrista raffinato legata a doppio filo con i Garage-Days che ogni musicista ha vissuto. Penso di poter definire e riassumere in questo modo l’ultima opera dell’ex Steeler Axel Rudi Pell dal titolo “Diamonds Unlocked”. L’album che ci propongono il talentuoso tedesco e la sua band è permeato come dicevo da un gusto notevole, ma la cosa forse era inevitabile? più di venti anni di carriera al servizio del nostro strumento preferito (la chitarra) non possono non manifestarsi più luminosamente di quanto avvenga durante lo svolgimento di questo delicata e studiatissima compilation di cover.

I brani, come in un qualsiasi album di cover, probabilmente sono scelti in base al gusto provato nel suonare certi pezzi nei momenti di stanca di un lungo pomeriggio di prove, quei pezzi che sono rimasti nel cuore di chi ce li ripropone sotto un?ottica differente. Certo si può obbiettare (lo stesso Axel metteva le mani avanti prima dell’uscita del cd) che forse nessuno o quasi sentiva la mancanza di una rivisitazione di brani come “In The Air Tonight” di Phil Collins, oppure come “Beautiful Day” degli U2. Ma prima di giungere a conclusioni affrettate suggerisco a tutti di ascoltare la versione che ci viene proposta di alcuni storici pezzi della storia del rock: a chiunque abbia apprezzato Chris Rea sembrerà incredibile l’energia con cui Axel e soci ci propongono la sua “Stone” (fantastica e quasi illimitata la potenza vocale di Johnny Gioeli). Per non parlare poi del brano che più mi impressiona di questo lavoro, ovvero “Love Gun” dei Kiss, rivisitata in un arrangiamento unplugged dal mio punto di vista fantastico, da fare invidia ai mitici Saigon Kick. Eccezionale, da risuonare immediatamente nella propria cameretta chiudendo gli occhi. Bellissime anche “Heartbreaker” con il suo riff clamorosamente blues e “Won’t Get Fooled Again” dei mitici Who, mentre per altri pezzi la reazione è quella della sorpresa più totale, come quando ho capito l’anima rock (?!?!) che sta dietro alla facciata da piacione di Michael Bolton (ascoltare per credere la tiratissima “Fools Game”).

Benissimo dunque! Leggetevi i titoli proposti e fidatevi dunque delle capacità artistiche e del gusto delicatissimo degli Axel Rudi Pell; molto probabilmente vi ritroverete soddisfatti dell’acquisto fatto, in attesa di un album di inediti.

www.axel-rudi-pell.de

Tracklist:
1. The Diamond Overture
2. Warrior (Riot)
3. Beautiful Day (U2)
4. Stone (Chris Rea)
5. Love Gun (Kiss)
6. Fools Game (Michael Bolton)
7. Heartbreaker (Free)
8. Rock The Nation (Montrose)I
9. In The Air Tonight (Phil Collins)
10. Like A Child Again (The Mission)
11. Won’t Get Fooled Again (The Who)
 
Band:
Johnny Gioeli – voce
Axel Rudi Pell – chitarra
Ferdy Doernberg – tastiere
Volker Krawczak – basso
Mike Terrana – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*