BEHEMOTH – Cadute le accuse di vilipendio verso la bandiera polacca

Sono cadute le accuse di vilipendio verso la bandiera Polacca, rivolte ai Behemoth ed in particolare verso Adam “Nergal” Darski, Maciej G. e Rafal Wechterowics.

Tre mesi fa è stato annunciato che Nergal era stato accusato dalle autorità polacche di vilipendio a causa dell’artwork e merchandise creato per “Republic Of The Unfaithful“, in quanto la grafica “insultava” lo stemma della nazione.

La corte aveva sentenziato che l’artwork utilizzato, distorceva l’emblema polacco in quanto includeva elementi e simboli considerati satanisti e anti cristiani, e trasmetteva contenuti e valori molto distanti da quelli dello stato Polacco.

Ieri Nergal ha postato un aggiornamento tramite l’account Instagram, in cui annuncia che “tutte le assurde accuse” contro lui, Maciej e Rafal sono cadute e ha aggiunto” Un’altra battaglia vinta, ma la guerra non è finita”.

https://www.instagram.com/p/BhoExTvBoBw/?utm_source=ig_embed

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


X