Sono cadute le accuse di vilipendio verso la bandiera Polacca, rivolte ai Behemoth ed in particolare verso Adam “Nergal” Darski, Maciej G. e Rafal Wechterowics.

Tre mesi fa è stato annunciato che Nergal era stato accusato dalle autorità polacche di vilipendio a causa dell’artwork e merchandise creato per “Republic Of The Unfaithful“, in quanto la grafica “insultava” lo stemma della nazione.

La corte aveva sentenziato che l’artwork utilizzato, distorceva l’emblema polacco in quanto includeva elementi e simboli considerati satanisti e anti cristiani, e trasmetteva contenuti e valori molto distanti da quelli dello stato Polacco.

Ieri Nergal ha postato un aggiornamento tramite l’account Instagram, in cui annuncia che “tutte le assurde accuse” contro lui, Maciej e Rafal sono cadute e ha aggiunto” Un’altra battaglia vinta, ma la guerra non è finita”.

https://www.instagram.com/p/BhoExTvBoBw/?utm_source=ig_embed

 

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi