The Satanist dei Behemoth è la scelta di Loudwire per il “Metal Album of the Decade” della celebre rivista online americana.

Per approfondire l’album, la battaglia di Nergal contro il governo polacco, la sua vittoriosa lotta contro il cancro e altro, il noto magazine ha viaggiato a Varsavia per trascorrere una giornata con il frontman dei Behemoth.

Dopo che Nergal ha preparato la colazione, è stato intervistato:

“Auspico che l’arte non debba avere appartenenza ad un paese”

ha detto Nergal.

“Il black metal [nazionalsocialista] era forte in Polonia e già allora, quando ero adolescente, sentivo che era sbagliato. La musica non è un posto per la politica; Non voglio farne parte.”

La politica è diventata una parte importante della vita di Nergal, tuttavia, nei primi anni del 2010, quando è stato accusato di blasfemia dopo aver strappato una Bibbia sul palco. Per il suo atto di profanazione, Nergal è stato condannato a due anni di prigione, con il caso in corso fino alla Corte suprema polacca.

Durante questo periodo, Nergal stava anche combattendo il cancro, apparendo su The Voice of Poland come giudice e uscendo con la famosa pop star polacca Doda. Tutti questi eventi, combinati con le imminenti elezioni polacche del 2011, hanno trasformato Nergal nel personaggio pubblico più controverso del suo paese d’origine.

“Dividi e governa; questa è la formula antica – divide et impera. Questo è ciò che fa il governo polacco “, spiega Nergal. “Hanno bisogno di nemici e hanno bisogno di capri espiatori, e io sono uno dei loro capri espiatori e nemici preferiti”.

Ha poi parlato del disco “The Satanist“:

“Con The Satanist, abbiamo finalmente iniziato a esplorare le lacune, le pause”, rivela Nergal. “Ho sempre detto:” Ragazzi, The Satanist non sarà più veloce di Evangelion; probabilmente Evangelion non sarà nemmeno più pesante, ma è più umano, è più organico. “Quindi pubblicando quel disco attraverso ostacoli e problemi, era solo una manifestazione di auto-potenziamento e perseveranza. Non poteva venir meglio “.

Tutta l’intervista e il documentario qui:

 

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi