Nuclear Blast Records – 2020

I Benediction nei primi anni della loro carriera sono stati davvero grandi, dischi come ‘Subconscious Terror’ (1990), ‘The Grand Leveller’ (1991) ‘Trascend The Rubicon’ (1993) sono entrati di diritto nella storia del death metal. Altri tempi, altro mondo, però la band di Dave Ingram e dei chitarristi Darren Brookes e Peter Rew (gli unici due rimasti della prima formazione) dopo anni di anonimato ritorna in pista con un nuovo album ‘Scriptures’.
Nonostante siano passati molti anni l’attitudine e il sound dei Benediction non sono cambiati poi molto, la produzione di questo album è chiaramente figlia dei nostri giorni, ma non snatura affatto l’essenza death metal dei Benediction che in fin dei conti sono rimasti quelli dei primi anni novanta, death metal punto e basta.

L’album parte bene con ‘Iterations Of I’ e ‘Scriptures In Scarlet’ classici macigni death metal, dirette e senza troppi passaggi complessi, in fondo i Benediction sono così e questo mi piace.
Il growl possente di Dave Ingram è una delle armi in più della band, ancora oggi riesce a dare quel tocco speciale ai brani, encomiabile.
The Crooked Man’ e ‘Stormcrow’ confermano la ritrovata vitalità di questa band, che suona quello che le riesce meglio, e lo suona in maniera perfetta ed essenziale.
Sicuramente quando e se si riprenderà a suonare dal vivo, molti brani presenti in ‘Scriptures’ funzioneranno alla grande, alimentando il pogo e creando il giusto feeling tra band e pubblico. Mi riferisco in particolar modo a ‘Rabid Carnality’, ‘In Our Hands’ dove anche il basso di Dan Bate si ritaglia un piccolo ruolo di rilievo e ‘Embrace The Kill’, classici esempi di come si dovrebbe suonare death metal.
Mi preme citare ancora un paio di tracce, la prima è ‘Progenitors Of A New Paradigm’ con un bel duetto vocale tra Dave Ingram e Kam Lee (cantante dei Massacre) e infine ‘We Are Legion’ posta in chiusura, dalla struttura più articolata rispetto alle altre songs, l’ennesima conferma del valore dei Benediction.

Non mi aspettavo un ritorno discografico così importante, e anche per questo il nuovo album dei Benediction è stata una bellissima sorpresa. C’è ancora bisogno di band così nel death metal.
Scriptures’ è da annoverare tra i dischi top di questa turbolenta annata, e i Benediction si confermano tra i migliori nel loro genere.

www.facebook.com/Benedictionband

Tracklist:

1.Iterations Of I
2.Scriptures In Scarlet
3.The Crooked Man
4.Stormcrow
5.Progenitors Of A New Paradigm
6.Rabid Carnality
7.In Our Hands, The Scars
8.Tear Off These Wings
9.Embrace The Kill
10.Neverwhen
11.The Blight At The End
12.We Are Legion

Band:

Dave Ingram – voce
Darren Brookes – chitarra
Peter Rew – chitarra
Dan Bate – basso
Giovanni Durst – batteria

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi