comunicato stampa

Nel 2017 il chitarrista / produttore e vincitore del Grammy Award Adrian Quesada aveva registrato alcuni pezzi strumentali nel suo studio di Austin ed era alla ricerca di un cantante: ne conosceva molti, ma voleva qualcosa di diverso. Raggiunse alcuni amici a Los Angeles e Londra ma nessun artista propostogli sembrava giusto. Nel frattempo, Eric Burton si era trasferito ad Austin, in Texas, dove era solito esibirsi lungo la 6th Street del centro.

Un amico comune menzionò Burton a Quesada, dicendogli che era il miglior cantante che avesse mai sentito. I due musicisti si misero in contatto e Quesada chiese a Burton di cantare per lui qualche traccia al telefono. “Ho adorato la sua energia, la sua atmosfera e sapevo che sarebbe stato incredibile”, afferma. “Dal momento in cui l’ho sentito al telefono, avevo già capito tutto”.

I Black Pumas sono il risultato di questo inizio infausto.

Descritti come “Wu-Tang Clan che incontra James Brown” da KCRW, i Black Pumas si sono aggiudicati la nomina di Best New Band agli Austin Music Awards del 2019.

Quesada ha un backgroung musicale importante: ha suonato in band come Grupo Fantasma e Brownout, accompagnato artisti come Prince e Daniel Johnston e prodotto progetti acclamati come Look At My Soul: The Latin Shade Of Texas Soul del 2018. Per le tracce che avrebbero dato il via al progetto, tuttavia, aveva in mente qualcosa di diverso. “Stavo cercando qualcuno con la propria identità”, dice Quesada, “uno cui piaceva Neil Young tanto quanto Sam Cooke”. Il gusto e l’esperienza di Burton si sono rivelati esattamente ciò che Quesada stava cercando. “Amiamo semplicemente lo stesso tipo di musica”, afferma Burton. “Ascolto l’hip-hop dell’East Coast, la old soul music e la musica folk. Quando Adrian mi ha inviato i brani, era come se li avessi già ascoltati prima. Eravamo sulla stessa lunghezza d’onda sin dall’inizio”.

Il primo giorno in cui si sono riuniti in studio hanno registrato “Black Moon Rising” e “Fire”, i primi due singoli dei Black Pumas.

Riguardo al singolo “Colors”, il duo originario di Austin afferma, “Colors” è stata scritta sul tetto della casa dello zio di Eric. Eric si svegliò a mezzogiorno e iniziò a scrivere il pezzo mentre il sole tramontava. L’ispirazione venne dai colori del cielo. Le tematiche presenti nel brano sono mortalità e unione.”

In poco tempo i Black Pumas si sono evoluti da una semplice idea a una live session, a un album: hanno deciso di mettere insieme una band e vedere come questa musica suonasse dal vivo, prenotando una residency al C Boys (sede gemella del famoso Continental Club di Austin).

Con la diffusione della notizia, i loro live al C Boys si sono trasformati nel “hottest party in town”, come l’ha definito l’ Austin American-Statesman, con persone che affollavano l’intero isolato, e questo nonostante la band avesse pubblicato solo una canzone.

La loro fama cresce in modo esponenziale dopo l’apparizione al South by Southwest: il Chicago Tribune ha definito la performance di Burton “a whirlwind of movement and gesture” mentre Rolling Stone, che ha descritto i Black Pumas come “una delle 30 migliori band che abbiamo visto ad Austin”, ha scritto che “the hometown six-piece’s grooves were funky in a thick, viscous way, oozing out in ambitious jams that wandered into heady territory without meandering” and praising Burton’s “tireless, charismatic energy”.

Durante le residences al C Boys Burton ha anche presentato alcune sue canzoni, questo ha portato i Black Pumas in un nuovo territorio. “Eric aveva tutte queste canzoni basate su altri stili”, dice Quesada. “È stata una vera scintilla, ci siamo stretti attorno a lui e alle sue canzoni accrescendo il nostro sound”. In effetti, l’ultima canzone registrata dalla band è “October 33”, una ballata di Burton.

“È così semplice, è come se fossimo in qualche modo fratelli musicali”, afferma Burton. “È così facile fondersi insieme che ciò che è più importante per noi ora è continuare a cercare nuovi suoni ed evolverci. Ogni volta che ci riuniamo, è meglio dell’ultima volta”.

 

Black Pumas Tracklist:

Black Moon Rising

  1. Colors
  2. You Know Better
  3. Fire
  4. Oct 33
  5. Stay Gold
  6. Old Man
  7. Confines
  8. Touch The Sky
  9. Sweet Conversation

VENERDÌ 24 LUGLIO

MILANO – MAGNOLIA

www.circolomagnolia.it

Via Circonvallazione Idroscalo, 41, 20090 Novegro-Tregarezzo MI

Biglietto: 25,00 € + d.p.

Prevendite disponibili su www.ticketmaster.it e www.ticketone.it dalle ore 10 di mercoledì 5 febbraio

 

SABATO 25 LUGLIO 2020

ROMA – CAVEA, AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA

ROMA SUMMER FEST

www.auditorium.com

Via Pietro de Coubertin, 30, 00196 RM

Biglietto: 20,00 € + d.p.

Prevendite disponibili su www.ticketmaster.it e www.ticketone.it dalle ore 10 di mercoledì 5 febbraio

 

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi