Il bassista dei BLACK SABBATH, Geezer Butler, principale paroliere della band sin dal suo inizio, ha detto a Goldmine in una nuova intervista che non ha avuto dispiacere a lasciare che Ronnie James Dio subentrasse al suo posto una volta che il cantante si è unito ai SABBATH nel 1979:

” Oh, sono stato davvero contento che qualcun altro scrivesse i testi. Ho sentito i testi di Ronnie, e io non avevo più nulla da scrivere.

Mi sentivo come se fossi arrivato alla fine dell’ispirazione nell’album “Never Say Die”.

Non avevo nient’altro di cui scrivere. Quindi è stato un sollievo incredibile avere qualcuno che mi ha sostituito e lui lo ha fatto.

La sua ispirazione era più fantasy… e i draghi e tutto quel genere di cose. I miei erano sulla politica e i fatti quotidiani, mentre i suoi erano più surreali ed estranei al mondo reale.

Quando è arrivato al secondo album, l’unica cosa che gli è stata detta è stata, tipo, niente arcobaleni e niente draghi! [risate]

Ecco fatto. Ha ricevuto il messaggio e ha fatto quello che ha fatto”.

Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi