Il 35° anniversario del concerto di beneficenza del Live Aid è arrivato all’inizio di luglio e molti degli artisti che si sono esibiti all’evento storico hanno riflettuto sul loro coinvolgimento. Il concerto del 1985 è stato caratterizzato da una reunion eccezionale dei Black Sabbath e, guardando indietro con SiriusXM, il fondatore dei Sabbath e chitarrista Tony Iommi ha detto di aver cacciato Madonna dalle loro prove – e non sapeva nemmeno chi fosse.

Al momento della riunione, Iommi era l’unico membro originale rimasto nella formazione dei Black Sabbath e il futuro della band rimaneva incerto, come dimostra l’album ‘Seventh Star’ del 1986, che il chitarrista aveva inteso come un’uscita da solista. Ma trattandosi di una massiccia raccolta di fondi sulla linea, la formazione originale fu persuasa a tornare sul palco, anche se ciò significava non avere molte possibilità di provare.

E’ stato un po’ un disastro, in realtà, ad essere onesti. Avevano prenotato una stanza per le prove. Abbiamo iniziato a provare e poi abbiamo iniziato a parlare dei vecchi tempi; così il tempo della maggior parte delle prove è trascorso parlando, ha detto Iommi a SiriusXM

Continuando, il riff lord ha ricordato: E il momento in cui abbiamo fatto le prove, era una sessione chiusa, e sarebbe stato davvero imbarazzante perché ho visto entrare queste due ragazze in fondo alla sala. E ho detto a uno della nostra troupe: ‘Guarda, c’è gente che entra,’ sai, ‘è meglio che dici loro di uscire, questa è una prova privata’…

Una di quelle ragazze era la “Material Girl” – la pop star Madonna, diventata famosa con il suo album del secondo anno 1984, ‘Like a Virgin’. Nonostante il suo status di celebrità, Iommi rimase all’oscuro di chi aveva appena provato a sbirciare le prove della reunion della sua band.

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi