Il cantante/bassista Burke Shelley dei leggendari rocker gallesi BUDGIE è morto all’età di 71 anni. La notizia della sua scomparsa è stata condivisa da sua figlia Ela. Ha scritto su Facebook: “È con grande tristezza che annuncio la morte di mio padre, John Burke Shelley. È morto questa sera nel sonno all’Heath Hospital di Cardiff, la sua città natale. Aveva 71 anni. Vi prego di rispettare la famiglia in questo momento.

“Con amore, i suoi quattro figli: Ela, Osian, Dimitri e Nathaniel”.

Due anni fa, Shelley ha detto che soffriva di aneurisma aortico – un pericoloso e anormale gonfiore dell’arteria principale che fornisce il sangue al corpo. Aveva anche la sindrome di Stickler, una malattia genetica che può causare gravi problemi alla vista, all’udito e alle articolazioni. All’epoca, ha detto a Wales Online che ha rifiutato l’intervento chirurgico a causa del rischio che avrebbe causato danni irreparabili alla spina dorsale.

“Voglio vivere la vita che mi rimane e non essere paralizzato”, ha detto. “Ho fede in Dio e non ho preoccupazioni su dove sto andando. Quindi andrò semplicemente quando Lui deciderà di portarmi e, nel frattempo, continuerò a fare quello che voglio fare. Semplicemente questo”.

Shelley ha detto che l’operazione che aveva subito nel 2010 per un aneurisma aortico aveva causato un danno al suo diaframma, lasciandolo incapace di cantare correttamente.

Author

Write A Comment

X