Concerti

Nov
24
Dom
Greta Van Fleet @ Alcatraz - Milano
Nov 24@20:30

Vi ricordiamo che la data a Milank dei Greta Van Fleet è rimandata al 24 Novembre.

Rimane confermata la data estiva al Bologna Sonic Park.

Vertigo

 
Dic
12
Gio
Marillion with the Orchestra @ Auditorium della Conciliazione, Roma
Dic 12@21:15

I MARILLION, la più grande band della seconda generazione del prog-rock made in England, torneranno a suonare nel Regno Unito e in Europa nel 2019 per festeggiare il 40esimo anniversario di onorata carriera!

I Marillion saranno accompagnati da un ensemble di eccellenti musicisti classici, saranno in Italia venerdì 13 dicembre a Padova, al Gran Teatro Geox. Evento da non perdere in una location adatto ad un momento musicale di tale natura e di tale importanza. Biglietti in vendita da oggi su suTicketmaster.it, per un indimenticabile ritorno nel nostro paese.

venerdì 13 dicembre 2019, ore 21:15
Gran Teatro Geox – Padova

Gli spettacoli saranno impreziositi dalla presenza, sul palco, di elementi orchestrali di grande esperienza e talento: il quartetto d’archi “In Praise of Folly”, oltre a Sam Morris al corno francese ed Emma Halnan al flauto. Con questo stesso ensemble i MARILLION si sono esibiti, nel dicembre del 2017, alla Royal Albert Hall di Londra, in un concerto che è andato sold out a pochissime ore dall’annuncio e che è stato definito dal pubblico e dagli addetti ai lavori “uno dei migliori nella storia della band”. “All One Tonight. Live at the Royal Albert Hall” è stato poi pubblicato su DVD, Blu-Ray, CD e Vinile, raggiungendo la vetta delle classifiche in ben cinque Paesi.

I MARILLION suoneranno brani tratti dalla loro quarantennale carriera, senza contare che il 2019 è l’anno delle celebrazioni per i 30 anni di presenza del frontman Steve Hogarth nella band! «Sono passati davvero 30 anni?! –ha dichiarato Hogarth, aggiungendo: Steve Rothery mi ricorda che ricorre anche il suo 40esimo anniversario, quindi si tratta di una doppia celebrazione! Aggiungeremo questi sei meravigliosi musicisti alla band per l’intero tour: sono splendidi professionisti nonché buoni amici, e abbiamo già dato prova della chimica che abbiamo insieme sul palco».

www.zedlive.com

 
 
I Marillion, band della seconda generazione del prog-rock made in England, torneranno a suonare nel Regno Unito e in Europa nel 2019 per festeggiare i 40 anni di carriera. Tappa anche in Italia: il 12 dicembre a Roma, all’Auditorium della Conciliazione, e il 13 a Padova, al Gran Teatro Geox. Sul palco anche elementi orchestrali: il quartetto d’archi “In Praise of Folly”, oltre a Sam Morris al corno francese ed Emma Halnan al flauto.
    La band suonerà brani tratti dalla sua quarantennale carriera, senza contare che il 2019 è l’anno delle celebrazioni per i 30 anni di presenza del frontman Steve Hogarth nel gruppo
.
    “Sono passati davvero 30 anni?!”, ha dichiarato Hogarth, per poi aggiungere: “Steve Rothery mi ricorda che ricorre anche il suo 40/o anniversario, quindi si tratta di una doppia celebrazione.
    Aggiungeremo questi sei meravigliosi musicisti alla band per l’intero tour: splendidi professionisti nonché buoni amici, e abbiamo già dato prova della chimica che abbiamo insieme sul palco”.
Dic
13
Ven
Marillion with the Orchestra @ Gran Teatro Geox – Padova
Dic 13@21:15

I MARILLION, la più grande band della seconda generazione del prog-rock made in England, torneranno a suonare nel Regno Unito e in Europa nel 2019 per festeggiare il 40esimo anniversario di onorata carriera!

I Marillion saranno accompagnati da un ensemble di eccellenti musicisti classici, saranno in Italia venerdì 13 dicembre a Padova, al Gran Teatro Geox. Evento da non perdere in una location adatto ad un momento musicale di tale natura e di tale importanza. Biglietti in vendita da oggi su suTicketmaster.it, per un indimenticabile ritorno nel nostro paese.

venerdì 13 dicembre 2019, ore 21:15
Gran Teatro Geox – Padova

Gli spettacoli saranno impreziositi dalla presenza, sul palco, di elementi orchestrali di grande esperienza e talento: il quartetto d’archi “In Praise of Folly”, oltre a Sam Morris al corno francese ed Emma Halnan al flauto. Con questo stesso ensemble i MARILLION si sono esibiti, nel dicembre del 2017, alla Royal Albert Hall di Londra, in un concerto che è andato sold out a pochissime ore dall’annuncio e che è stato definito dal pubblico e dagli addetti ai lavori “uno dei migliori nella storia della band”. “All One Tonight. Live at the Royal Albert Hall” è stato poi pubblicato su DVD, Blu-Ray, CD e Vinile, raggiungendo la vetta delle classifiche in ben cinque Paesi.

I MARILLION suoneranno brani tratti dalla loro quarantennale carriera, senza contare che il 2019 è l’anno delle celebrazioni per i 30 anni di presenza del frontman Steve Hogarth nella band! «Sono passati davvero 30 anni?! –ha dichiarato Hogarth, aggiungendo: Steve Rothery mi ricorda che ricorre anche il suo 40esimo anniversario, quindi si tratta di una doppia celebrazione! Aggiungeremo questi sei meravigliosi musicisti alla band per l’intero tour: sono splendidi professionisti nonché buoni amici, e abbiamo già dato prova della chimica che abbiamo insieme sul palco».

www.zedlive.com

 
 
I Marillion, band della seconda generazione del prog-rock made in England, torneranno a suonare nel Regno Unito e in Europa nel 2019 per festeggiare i 40 anni di carriera. Tappa anche in Italia: il 12 dicembre a Roma, all’Auditorium della Conciliazione, e il 13 a Padova, al Gran Teatro Geox. Sul palco anche elementi orchestrali: il quartetto d’archi “In Praise of Folly”, oltre a Sam Morris al corno francese ed Emma Halnan al flauto.
    La band suonerà brani tratti dalla sua quarantennale carriera, senza contare che il 2019 è l’anno delle celebrazioni per i 30 anni di presenza del frontman Steve Hogarth nel gruppo
.
    “Sono passati davvero 30 anni?!”, ha dichiarato Hogarth, per poi aggiungere: “Steve Rothery mi ricorda che ricorre anche il suo 40/o anniversario, quindi si tratta di una doppia celebrazione.
    Aggiungeremo questi sei meravigliosi musicisti alla band per l’intero tour: splendidi professionisti nonché buoni amici, e abbiamo già dato prova della chimica che abbiamo insieme sul palco”.