Def Leppard – Yeah!

Island – Maggio 2006

Nel mio personale testamento ho scritto che quando i Def Leppard smetteranno di fare musica, non acquisterò più nessun cd di nessun gruppo, visto che niente avrebbe più senso. Fortunatamente i ‘Def’ hanno ancora una lunga carriera davanti a loro e questo nuovo album lo dimostra pienamente. Anche se si tratta di cover, la band dimostra di avere un energia e una personalità immense dando ad ogni singolo brano il proprio marchio di fabbrica. Cazzo ragazzi ma dove la trovate una band così?

Dopo l?ultimo studio album “X”, buon disco ma forse troppo soft, mi fa piacere questo ritorno della band a sonorità più elettriche e dirette, suonate come sempre con classe e gusto melodico, marchio di fabbrica del quintetto da ormai ben 26 anni !!! Un pezzo che mi ha sorpreso sentire suonato dai ‘Def’ è sicuramente “10538 Overture” degli Electric Light Orchestra, complesso e farcito di alcuni sprazzi d’orchestra, ma anche in questo caso la band è a proprio agio. Si ritorna al glam rock sguaiato con “Hell Raiser” degli indimenticati Sweet, una band a mio avviso troppo sottovalutata. Il brano in questione vede la presenza come guest vocals di Justin Hawkins, leader dei Darkness, che sinceramente non aggiunge niente di memorabile all’esecuzione. “Little Bit of Love” purtroppo non è all’altezza dell’originale, anche se rimane piuttosto fedele alla versione dei Free, ma manca forse di quel mordente che contraddistingue gli altri brani. L’atmosfera si surriscalda subito con un infuocata versione di “The Golden Age Of Rock’n’Roll” dei Mott The Hoople di Ian Hunter classico e fottuto rock’n’roll che non stanca mai. In chiusura tra una “No Matter What” e una “Stay With Me” ecco “Don’t Believe A Word” dei rocker irlandesi Thin Lizzy ottimo momento di hard rock con dei duetti di chitarra (marchio di fabbrica della band di Phil Lynott) davvero pregevoli.

Sinceramente avrei preferito dopo 4 anni un album di pezzi inediti, però si sa i ‘Def’ ci hanno abituati a tempi lunghi, per cui noi fedeli e umili seguaci del quintetto, aspettiamo in silenzio il ruggito del leopardo…

www.defleppard.com

Tracklist:
1. 20th Century Boy
2. Rock On
3. Hanging on the Telephone
4. Waterloo Sunset
5. Hell Raiser
6. 10538 Overture
7. Street Life
8. Drive-in Saturday
9. Little Bit of Love
10. The Golden Age of Rock’n’Roll
11. No Matter What
12. He’s Gonna Step on you Again
13. Don’t Believe a Word
14. Stay With Me

Band:
Joe Elliott – voce
Vivan Campbell – chitarra
Rick Savage – basso
Phill Collen – chitarra
Rick Allen – batteria

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*