Frontiers Music Srl – Gennaio 2018

Un po’ di sano e ricostituente rock blues, di quello sanguigno e ricco di feeling, dove ogni nota significa passione. Non sono un medico, ma mi sento di consigliarvi questo semplice ma alquanto efficace rimedio se siete affetti da una cronica stanchezza mista a noia quotidiana. I Delta Deep sono un nuovo intrigante progetto. Phil Collen lascia da parte i Def Leppard, si mette la camicia e assieme a un gruppo di amici decide di suonare rock blues. Robert DeLeo al basso (Stone Temple Pilots, Army Of Anyone), Debbi Blackwell–Cook alla voce (Tesla, Michael Buble), Forrest Robinson alla batteria (Joe Sample & The Crusader, India, Arie, TLC) completano la formazione.

Nel 2015 l’album di debutto, un buon successo di pubblico e critica, e ora ‘East Coast Live’ il modo migliore per assaporare appieno la musica dei Delta Deep. Un live vero, suonato alla grande, dove il rapporto col pubblico diventa viscerale e imprescindibile dalla musica suonata. Tra cover e pezzi propri, i Delta Deep riescono a coinvolgere pienamente l’ascoltatore e a trasportarlo nel loro universo, lontano dalle mode, un piccolo tuffo nel passato, nella storia della musica che affonda le proprie radici nel blues.

Si parte con ‘Black Dog’ dei (non ci sarebbe bisogno di scriverlo, ma lo faccio lo stesso) Led Zeppelin. La voce di Debbi è molto incisiva, con la sua timbrica calda e avvolgente, senza effetti, con qualche piccola imperfezione che rende ancora più vera la sua interpretazione. La band è affiatata e libera di divertirsi senza alcun limite, il medley di ‘Burnt Sally/Rock Me Baby’ ne è un esempio. I brani del debut album rendono molto bene anche dal vivo ‘Bang The Lid’, ‘Miss Me’, ‘Down In The Delta’, ‘Shuffle Sweet’, ‘Private Number’, ‘Black Coffee’, ‘Bless These Blues’ sono una bella sferzata di energia, dove il blues incontra l’energia irrefrenabile del rock, dove la chitarra di Phil Collen sprigiona note e passione con il suo inconfondibile stile. ‘Mistreated’ è un’altra grande cover, un’altra band che ha fatto la storia viene omaggiata dai Delta Deep, e ancora una volta la bellezza della musica ci rapisce per degli interminabili minuti. Spesso gli album dal vivo non riescono a riproporre la vera atmosfera del concerto, soprattutto per le sovraincisioni e le correzioni che vengono fatte in studio. Siamo arrivati a un punto in cui si ha quasi paura dell’errore, della nota steccata, del colpo di batteria mancato. ‘East Coast Live’ ci trasmette emozioni, la musica arriva dritta al cuore e l’esibizione della band riesce a trasportarci lì con loro sul palco, ci si sente parte del pubblico. Non è perfetta, ma è dannatamente vera, come dovrebbe essere ogni disco dal vivo.

Il passato non si deve mai dimenticare, i Delta Deep sono qui a ricordarcelo, senza essere anacronistici, senza effetti speciali e senza proclami altisonanti, ma semplicemente con la loro musica.

www.deltadeep.net

Tracklist:

1.Black Dog
2.Bang The Lid
3.Miss Me
4.Treat Her Like Candy
5.Black Coffee
6.Burnt Sally/Rock Me Baby (Medley)
7.Whiskey
8.Shuffle Sweet
9.Private Number
10.Bless These Blues
11.Mistreated
12.Forrest’s Drum Solo
13.Down In The Delta
14.Band Intro
15.Feelit

Band:

Phil Collen – chitarra, voce
Debbi Blackwell-Cook – voce
Robert DeLeo – basso, voce
Forrest Robinson – batteria

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi