Destruction – The Curse of the Antichrist – Live in Agony

 

AFM Records – Settembre 2009

“… please welcome to thrashmaster from Germany… Destruction…”. Questo è l’intro, fra runorosi tuoni di “The Curse Of The Antichrist – Live in Agony“, doppio album dei Destruction. Destruction una pietra miliare del thrash metal mondiale, festeggia il 25mo anno di attività (nell’anno domini 2007) con una serie di concerti su e giù per il globo metallico e nel 2009 pubblica un ‘distruttivo’; live celbrativo con brani registrati durante le apparizioni al Wacken Open Air e a Tokyo. Si tratta del terzo album live dopo “Live Without Sense” del 1989 e “Alive Devastation” del 2002, ma vale la pena ricordare anche il recente DVD del 2002 “Live Discharge – 20 Years of Total Destruction“, solo per voler fare i finti precisini.

Il pregio di questo album dal vivo è di sicuro la potenza e la grinta che una band come i Destruction riesce ad esprimere on stage, una forte dose di aggressività e durezza tipica dei gruppi tharsh metal, senza cui un genere così dinamico e selvaggio non avrebbe modo di esistere. Forse la pecca, a mio modesto parere (solo per voler cercare qualcosa di negativo), sta proprio nell’aver spezzato i brani alternandoli fra quelli registrati al Wacken e quelli a Tokyo eliminando così il filo conduttore di una notte dal vivo… “The Curse Of The Antichrist – Live in Agony” è un concentrato del meglio della produzione Desturcion di questi 25 anni di carriera, anche se rimane sempre molto difficile la scelta dei brani da inserire in un album live, seppur doppio. “Bestial Invasion“, “Curse The Gods”, “Total Desaster”, “Antichrist”, “Metal Discharge“, “The Damned” (famosa cover dei Plasmatics della indimenticata ed indimenticabile Wendy O’Williams), “Soulcollector“, i più conosciuti ed importanti, ma anche tutti gli altri brani dei grandi album ed EP pubblicati dalla band teutonica non sono da meno… Certo che di anni ne sono passati davvero tanti, di cose ne sono cambiate molte nella musica metal, ma quello che colpisce in questo live è la stessa determinazione di un tempo che ha reso i Destruction una band di riferimento nel panorama thrash. Più di un’ora e mezza di totale potenza, violenza e velocità. Un trio eccezionale, una combimazione alchemica mostruosa, un muro sonoro pauroso, un macigno senza tempo…

Se amate i suoni forti questo live dei Destruction deve essere vostro…

www.destruction.de

Tracklist:

cd 1
1. The Butcher Strikes Back
2. Curse The Gods
3. Nailed To The Cross
4. Mad Butcher
5. The Alliance Of Hellhoundz
6. D.E.V.O.L.U.T.I.O.N.
7. Eternal Ban
8. Urge The Greed Of Gain
9. Thrash Till Death
10. Metal Discharge

cd 2
1. The Damned
2. Cracked Brain
3. Soulcollector
4. Death Trap
5. Unconscious Ruins
6. Life Without Sense
7. The 7 Deadly Sins
8. Antichrist
9. Reject Emotions
10. Thrash Till Death
11. Total Desaster
12. Bestial Invasion

Band:
Marcel “Schmier” Schirmer – voce, basso
Mike Sifringer – chitarra
Marc Reign – batteria

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*