Devin Townsend ha confermato che la scaletta per il tour del 2020 includerà anche canzoni degli Strapping Young Lad, che ha sciolto tra lo sconcerto dei fan all’apice della sua popolarità, nel 2007. Dopo lo scioglimento della band, a Townsend era stato chiesto ripetutamente se l’avrebbe riformata.

In una recente intervista con il podcast australiano “Everblack”Townsend ha parlato delle sue attività in tournée a supporto del suo album “Empath”, recentemente pubblicato.

“Sarò in tour sino a novembre. Sarà un tour che soddisferà il mio ego. Ci sarà un sacco di gente sul palco, suoneremo un sacco di cose che avrei voluto suonare per anni, molta improvvisazione, un sacco di cose davvero interessanti. A partire dal prossimo anno, però, farò un tour che comprenderà tutto, compreso il materiale degli Strapping Young Lad.-. Farò quello che si può definire una sorta di best of di tutto quello che ho fatto nella mia carriera.”

Ha poi affrontato il suo allontanamento dal Metal:

“Penso che ci siano molti musicisti che si staccano dal metal, ma di recente mi sono un po’ rinnamorato di esso, ma in nessun modo vuol dire che stia riprendendo il sopravvento. È una parte importante di quello che faccio ed è una parte importante di quello che sono, e penso di averlo negato per un certo periodo di tempo…”

Devin aveva anche avuto alcuni dubbi sul suo passato con Steve Vai, dicendo che non riusciva ad ascoltare il disco “Sex & Religion” dove aveva cantato:

Durante una sessione di domande e risposte alla proiezione londinese del mese scorso del documentario sulla realizzazione del suo ultimo album, “Empath”, a Townsend è stato chiesto cosa ne pensa di “Sex & Religion” a più di 25 anni dalla pubblicazione dell’album:

“Non riesco ancora ad ascoltarlo”, ha risposto. “E non è per la musica, è per quello che risuona, ed è stato un bellissimo disco, ed è stato un periodo bellissimo…

 

Author

Write A Comment

X