Don Dokken ha espresso la sua frustrazione per il fatto che molti americani stanno ancora rifiutando di riconoscere la minaccia virale rappresentata dal coronavirus.

Il cantante si sta preparando a suonare un paio di concerti socialmente distanziati questo mese – uno a Roanoke, Virginia e l’altro a Hot Springs, Arkansas – che vedrà come special guest il chitarrista Reb Beach (WINGER, Whitesnake).

“La sede dell’Arkansas ha già messo in scena almeno due concerti lì con il distanzimanento sociale di sei piedi (1 metro e 80 cm) in un campo aperto, e mi è stato assicurato che sarà sicuro”

“Controllano la temperatura di tutti durante lo spettacolo, e non avremo alcun contatto con persone al di fuori del nostro gruppo. C’è più il rischio che io contragga COVID-19 a causa del volo. So che è un rischio, ma in questo caso, sono pronto a prenderlo.

“Questa cosa sembra non finirà presto e non possiamo chiuderci per sempre”, ha continuato. “Ma la gente è stupida, per quanto mi riguarda. Tutta questa protesta e la marcia senza maschere indicavano che il virus era destinato a spuntare. Tutti improvvisamente tornano in spiaggia senza alcuna distanza sociale.

“Gli scienziati hanno avvertito tutti cosa sarebbe successo”

ha aggiunto Don:

“Ci hanno detto che se non avessimo indossato le mascherine e non fossimo rimasti fedeli al distanziamento sociale, questo sarebbe stato un grosso problema. E abbiamo un presidente idiota che non indossa mai una mascherina. Quando il presidente del tuo paese non indossa una mascherina, quale messaggio viene dato a tutti?

“Capisco che le persone sono frustrate. Ma dobbiamo farlo correttamente o questa situazione non andrà via presto.”

Don Dokken aveva rivelato pochi giorni fa che il batterista degli Scorpions ed ex Motorhead Mikkey Dee aveva contratto il covid-19 in Australia.

redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi