Alcuni mesi dopo aver subito un intervento chirurgico alla colonna vertebrale, il frontman Dokken Don Dokken ha confermato di non avere più la capacità di suonare la chitarra a causa della paralisi alla mano destra.

Il cantante e chitarrista si è sottoposto a un intervento chirurgico alla fine del 2019 e, all’inizio di quest’anno, ha detto: “Le mie mani sono morte”. Non si muovono. È molto strano”, in un’intervista di gennaio al “Classic Metal Show”. Dokken ha affermato di avere bisogno di assistenza per le attività quotidiane di base, come vestirsi, lavarsi i denti e nutrirsi.

Tuttavia, ha mantenuto la fiducia nella sua voce, il che gli avrebbe dato motivo di rimanere in viaggio, anche se un assistente era necessario per le suddette necessità.

Nonostante ciò, il rocker ha previsto di recuperare completamente e di riprendere l’uso delle mani, cosa che, purtroppo, non è avvenuta.

In una nuova intervista con EonMusic, Dokken ha confermato: “Sto tornando proprio ora dall’ospedale dove faccio la mia terapia, e sì, la mia mano destra; non posso più suonare la chitarra, è finita. La mia mano destra è paralizzata”.

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi