Dream Theater – Systematic Chaos

 

Roadrunner Records – Giugno 2007

Non è mai facile parlare di un disco dei Dream Theater, vuoi per l’imprevedibilità della band americana, vuoi per la complessità dei pezzi. Nonostante questo, trovo sempre affascinante ogni prodotto della band, non sai mai cosa aspettarti e questo secondo me è un pregio notevole, che da ormai quasi venti anni caratterizza il mondo dei Dream Theater.

“Systhematic Chaos”, arriva a distanza di due anni da uno dei migliori album del teatro del sogni, “Octavarium”, lavoro che ha riportato la band ai fasti di qualche anno prima. Ho riascoltato diverse volte l’album, e il giudizio finale sta un po’ nel mezzo. Questo, secondo me, dividerà un po’ il pubblico.

Una lunga strumentale è il preludio al primo brano. Un classico inizio prog, e poi le classiche sonorità della band prendono il sopravvento. “Forsaken” è sicuramente il pezzo su cui la band punterà per promuovere il disco. Questa canzone risente fortemente dell’influenza degli Evanescence. Un inizio di piano cupo e malinconico, e poi delle chitarre stoppate, ricordano, forse anche troppo, la band scandinava. La classe e la personalità fuori dal comune dei Dream riescono comunque a rendere la song decisamente vincente e trascinante. Facendo un paragone col passato, il nuovo lavoro è accostabile per certe atmosfere cupe e pesanti a “Train Of Thought”, soprattutto in alcuni brani tipo la pesantissima e doomy “Constant Motion” e nella lunga ma piacevole “The Dark Eternal Night”. “Prophets Of War” è a mio avviso il pezzo migliore e più avvincente dell’intero lavoro, imprevedibile sin dalle prime note, vi risucchierà nel vortice sonoro creato dalla band. I due pezzi finali, “The Ministry Of Lost Souls” e “In The Presence Of Enemies – Part II”, rimangono in linea con gli standard a cui la band ci ha abituato in questi anni. Lunghe suite, in cui oltre alla tecnica c’è molto feeling e molta passionalità.

Come dicevo in apertura, “Systhematic Chaos” va ascoltato con molta attenzione per comprendere appieno questa nuova e per certi versi affascinante evoluzione della band.

www.dreamtheater.net

Tracklist:

1. In The Presence Of Enemies – Part I
2. Forsaken
3. Constant Motion
4. The Dark Eternal Night
5. Repentance
6. Prophets Of War
7. The Ministry Of Lost Souls
8. In The Presence Of Enemies – Part II

Band:
James LaBrie – voce
John Myung – basso
John Petrucci – chitarra
Mike Portnoy – batteria
Jordan Rudess – tastiere

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*