Ieri (6 ottobre), il mondo ha pianto la perdita della leggenda della chitarra Eddie Van Halen, morto a 65 anni dopo aver passato anni a combattere il cancro. Un’effusione d’amore e di sostegno ha avuto un certo numero di membri della comunità rock e metal, compresi i messaggi dei membri della famiglia e dei compagni di band di tutte le epoche della storia della band.

I cantanti David Lee Roth, Sammy Hagar e Gary Cherone, così come l’ex bassista Michael Anthony, hanno tutti condiviso gli omaggi all’icona della chitarra dei Van Halen e co-fondatore. Messaggi sentiti sono stati condivisi anche dal figlio di Eddie, Wolfgang Van Halen e dalla sua ex moglie e madre di Wolfgang, Valerie Bertinelli.

Questo giorno nella storia

Manca in particolare il batterista dei Van Halen e il fratello di Eddie, Alex, che non ha una presenza regolare sui social media e non ha ancora rilasciato una dichiarazione pubblica.

David Lee Roth, noto per le sue acute (e a volte stupefacenti) citazioni di arguzie e parole, ha scelto di lasciare solo una manciata di parole per riassumere il loro tempo collettivo insieme. “Che bel viaggio è stato…” ha twittato Diamond Dave, che ha postato una foto del backstage di lui ed Eddie che si stringono la mano a vicenda.

 

Hagar, che ha sostituito Roth per la prima volta nel 1985 e ha cantato su quattro album in studio prima della sua prima uscita nel 1996 (poi si sarebbe riunito dal 2003 al 2005), ha pubblicato una foto di se stesso e di Eddie insieme su un aereo, con il braccio di Eddie appoggiato sulla spalla del cantante mentre sorridevano alla macchina fotografica.

“Cuore spezzato e senza parole. Il mio amore per la famiglia”, da Hagar.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Heartbroken and speechless. My love to the family.

Un post condiviso da Sammy Hagar (@sammyhagar) in data:

Michael Anthony, entrato nella band nel 1974, due anni dopo la loro formazione, lasciata nel 2006, ha condiviso tre classiche foto sul palco su Instagram e ha dichiarato: “Niente parole… Cuore spezzato, il mio amore per la famiglia”, con un emoji di cuore spezzato che accompagna il testo.

 

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

No words…Heartbroken, my love to the family💔

Un post condiviso da Michael Anthony (@mad_anthony_bassman) in data:

Singer Gary Cherone, who fronted the band between 1996 and 1999, contributing to just one album, Van Halen IIIsaid, “Whether you were blessed to have known him or not, he was a kind and gentle soul… His impact on ALL our lives was immeasurable! His music, eternal! My deepest sympathies to the Van Halen family… Love you Ed. #LongLiveTheKing!”

 

L’attrice Valerie Bertinelli, che ha sposato Eddie nel 1981 (hanno poi divorziato nel 2007) ha condiviso una foto di famiglia che ritrae la madre e il padre sorridenti con il figlio Wolfgang.

Ha scritto: “40 anni fa la mia vita è cambiata per sempre quando ti ho conosciuto. Tu mi hai dato l’unica vera luce nella mia vita, nostro figlio Wolfgang. Attraverso tutte le tue impegnative terapie per il cancro ai polmoni, hai mantenuto il tuo splendido spirito e quel sorriso impenitente. Sono così grata a Wolfie e sono stata in grado di abbracciarti nei tuoi ultimi momenti. Ti vedrò nella nostra prossima vita, amore mio”.

 

 

Per molti fan dei Van Halen è stato il post di Wolfgang in cui hanno appreso della morte della leggenda della chitarra. “Non posso credere di doverlo scrivere, ma mio padre, Edward Lodewijk Van Halen, ha perso la sua lunga e difficile battaglia contro il cancro questa mattina. È stato il miglior padre che potessi mai chiedere. Ogni momento che ho condiviso con lui, dentro e fuori dal palco, è stato un dono. Ho il cuore spezzato e non credo che mi riprenderò mai del tutto da questa perdita. Ti voglio tanto bene, papà”.

 

 

Redazione
Author

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi