Banksville Records – Marzo 2015

‘Cosa Nostra’ è il titolo del quinto album in studio dei bresciani Endless Pain, album che si spinge nei territori ancora più violenti del thrash sfociando in un brutal aggressivo e potente. Un lavoro pesante e soffocante sotto tutti i punti di vista.

Dalle sonorità assordanti anche se pulite e studiate, ai riff che frustano l’aria, agli assolo di chitarra velocissimi e tiratissimi guidati da un ritmo super serrato e massacrante e dalle tematiche moderne e attuali.

Proprio il titolo ci prende per mano e ci conduce nel cuore di questo concept che è dedicato a tutte le vittime della mafia e delle mafie. ‘Cosa Nostra’. Un buon modo per manifestare l’impotenza di chi vuole opporre ad un sistema marcio e incancrenito dal di dentro. Ottima l’idea, anche coraggiosa se vogliamo, ma la musica non ha nulla da temere.

Album brutale e crudo nelle sue parti e linee della voce. Un coltello che continua a infierire nelle ferite provocando un dolore immenso. Molto duro il timbro di Hate, il vocalist, che è davvero dotato di gola e corde vocali impressionanti… morirei pensando di emettere io gemiti del genere… la struttura sonora è devastante, potente, ispirata. Eppure la pulizia del suono si percepisce distintamente così come ogni singolo strumento e passaggio sonoro e ritmico. Non facile proponendo un genere estremo come questo thrash, brutal, death, (a vostro piacere) degli Endless Pain. E di conseguenza, come dicevo in prendenza, tutto è molto soffocante e compresso, ascolte anche ne’Evil Empire (Cosa Nostra)’, veloce e graffiante per la maggior parte delle composizioni, ‘Omertà’ può esser presa come esempio con la sua introduzione molto avvolgente come il silenzio’, cadenzato e pesante in alcuni momenti come ‘Transversal Vendetta’ e come di certo avrete compreso anche i titoli in italiano (voluta la scelta dei brani da citare) a voler indicare che ciò di cui si parla è qualcosa purtroppo legato alla nostra ‘cultura’ centenaria.

Bravi. Doppia cassa impressionate, fraseggi e urla di chitarra dilanianti, basso pulito e legato alla struttura, voce assordante… è ‘Cosa Nostra’…

p.s.: In accordo con la Banksville Records inoltre, è disponibile il download gratuito dell’album. Basta collegarsi al sito della band www.endlesspain.it e inserire nell’apposito form il proprio nome e indirizzo email, e potrete così ricevere automaticamente nella casella di posta il link per avere la copia gratuita… wow… (non lo dite a nessuno… l’ho fatto anch’io…).

www.endlesspain.it

Tracklist:
1. Intro (23 Maggio 1992)
2. Nel Nome del Padre
3. Dishonor Before Death (Burke the Infame)
4. Good Fuckin’ Fellas
5. Murder of Honor
6. Evil Empire (Cosa Nostra)
7. Omertà
8. Transversal Vendetta
9. The Left Hand
10. Outro (Donna Rosaria)

Band:
Giuseppe Alpori – chitarra
Hate – voce
Mattia Fusaro – batteria
Giulio Minelli – chitarra
Enrico Benedetti – basso

Endless Pain - Band 2015

Avatar
Author

Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Write A Comment

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi