Extrema – Set the World on Fire

 

V2 – Novembre 2005

Devastante il ritorno degli Extrema!!! “Set the World on Fire” bellissimo e durissimo nuovo album della band milanese. Un album che mette in risalto la potenza e la qualità italiana ormai apprezzata in tutto l’universo che si occupa e ascolta Rock’n’Roll. Una ventata di fuoco dal primo brano fino all’ultimo. Una ventata di distruzione dall’inizio alla fine. Un tormento sonoro ben assestato come quando si è avvolti da una tempesta scatenata da un’esplosione. Bèh, il titolo di questo cd non dà adito a fraintendimenti, anche se spesso che le aspettative vengono tradite da risultati poco gradevoli. “Set the World on Fire” invece è forgiato nel fuoco. Un gran bel lavoro che mette in rilievo ed esalta la capacità creative e qualitative della band italiana! Quale brano scegliere e quale brano mettere in evidenza? Non saprei! sensazionali tutti. Duri, potenti, devastanti, determinati, infuocati, selvaggi, violenti, succulenti…

Da “New World Disorder” comincia una potente e veloce rincorsa e marcia verso la distruzione del mondo musicale con il fuoco e del mondo reale con il fuoco del terrore; con la possente voce di GL Perotti, l’impressionante chitarra di Tommy Massara, la devastante batteria di Paolo Crimi e i potenti scossoni del basso di Mattia Beegee. Non c’è un attimo di banalità. Le tematiche che viviamo ogni giorno sono ripercorse, rivissute con un senso di inquietudine interiore materializzata in un blocco di sonorità in continua e decisa ebollizione. Oppure le immagini visionarie di “Second Coming”. Nature diverso nella sua potenza, due minuti di naturali e spontanee vendette di quello che è stato distrutto dalla stupidià?… e poi c’è anche il video tutto da guardare… Tutta potenza ed una incredibile vena creativa anche in tutti i brani ancora, da “Restless Soul” a “Malice and Dynamite”. Tutti temi che non si discostano dalle sconvolgenti problematiche che viviamo, o che siamo costretti a vivere ogni giorno, “Six, Six, Six is Like Sex, Sex, Sex”, ne è un esempio. E potrei continuare tutta la notte a scrivere del senso delle cose, ma l’unica soluzione viene dalle loro menti e dai loro sentimenti e dalla loro particolare capacità di rendere in musica dei pensieri decisamente complessi e ricchi di significato.

“Set the World on Fire” è sicuramente l’album che darà un definitivo calcio agli Extrema, un calcio che li spingerà lontano verso più importanti mete e comincerà a spalancare delle porte che per troppo tempo hanno mantenuto nei giunti della ruggine nei confronti di questa band. “Set the World on Fire”, “The Will to Live”, “Don’t Leave Me Alone” concludono… un tris speciale a completamento di un album speciale. Tre incredibili brani che battono su un’incudine che non presenta alcuna scalfitura. “Carol” strumentale e dolce… E poi la ciliegina sulla torta. Una splendida cover di “Ace of Spades” dei Motörhead… e il mio cuore si illumina…

Non vedo l’ora di essere ad un loro concerto… meritano il nostro rispetto!!! Extrema!!!

www.extremateam.com

Traklist:
1. In Gods Mercy
2. New World Disorder
3. Second Coming
4. Nature
5. Restless Soul Malice and Dynamite
6. Six, Six, Six is Like Sex, Sex, Sex
7. Stupid White Man
8. Set the World on Fire
9. Free Again
10. The Will to Live
11. Don’t Leave me Alone
12. Carol
13. Ace of Spades

Band:
GL Perotti – voce
Tommy Massara – chitarra
Mattia Bigi – basso
Paolo Crimi- batteria

Articoli Correlati

About Francesco Amato 648 Articoli
Born to Lose, Live to Win | Rock'n'Roll is my life, so... long live rock'n'roll !!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*