FIVE FINGER DEATH PUNCH: Ivan Moody lancia la sua linea di prodotti derivanti da Cannabis

Ivan Moody - Five Finger Death Punch live @ foto di Anna Bechis

Il cantante dei Five Finger Death Punch, Ivan Moody, ha lanciato Moody’s Medicinals, la sua linea di prodotti per salute e benessere con CBD (cannabidiolo) e senza CBD.

Finora, Moody’s Medicinals presenta tre prodotti: acqua al CBD al gusto di limone, spray per gola CBD alla menta piperita e spray per gola alla menta piperita senza CBD.

Ciò che distingue questa linea da alcuni concorrenti è che nessuno dei prodotti contiene zuccheri, alcoli o additivi inutili.

Moody ha beneficiato personalmente dell’uso del CBD per gestire l’ansia. Ha anche dato il CBD a sua madre, che ha sperimentato miglioramenti alle condizioni croniche.

“Uso Moody’s Medicinals, perché doma la mia ansia prima, durante e dopo le esibizioni”, dice il frontman, che ha creato e fondato la compagnia. “In tour, spesso non riesco a mangiare secondo un orario normale e Moody’s Medicinals ha gestito il mio appetito quando ne ho bisogno e mi ha aiutato a rimanere concentrato e in salute”.

Anche Ozzy Osbourne sta usando cannabidiolo (CBD) per la gestione del dolore dopo aver subito un infortunio che ha costretto il cantante dei BLACK SABBATH a cancellare tutte le apparizioni dal vivo fino alla fine dell’anno.

Il frontman dei FIVE FINGER DEATH PUNCH Ivan Moody si è confidato a riguardo della sua nota battaglia contro l’alcolismo durante una nuova intervista con “The Jasta Show”, condotto da Jamey Jasta degli HATEBREED.

Il cantante, che ha celebrato il suo primo anno di sobrietà lo scorso marzo, ha citato molti dei suoi amici e colleghi musicali che lo hanno aiutato a a superare alcuni dei suoi momenti più oscuri, dicendo:

“Rob [Halford dei JUDAS PRIEST] è in realtà uno dei miei – e odio metterlo in questo modo – “allenatori” per la sobrietà. E’ sobrio da quasi 40 anni. E quando sono andato in rehab, e anche quando i miei compagni di band e io non parlavamo, Halford era al telefono con me. Ho avuto due telefonate di 10 minuti al giorno e Halford è stato uno di loro ogni giorno, non importa dove fosse nel mondo… mi ha aiutato, mi ha lasciato messaggi, mi ha mandato cartoline... Jonathan Davis [dei KORN ] uguale, è stato molto di supporto per me. 

Nel maggio 2018, Moody disse alla stazione radio di Green Bay Razor 94.7 che era quasi morto per intossicazione alcolica e si svegliò circondato dai paramedici mentre sua figlia piangeva.

Ha anche ammesso che è andato in riabilitazione cinque volte prima che l’ultima volta si bloccasse definitivamente.

Secondo Ivan, le sue ultime battaglie con l’abuso di alcool hanno fortemente ispirato i testi del più recente album dei FIVE FINGER DEATH PUNCH, “And Justice For None“.

 

 

 

Articoli Correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*